Tutto sulle spalle di questa cittadina della Valtenesi il peso della tradizione carnevalesca gardesana, visto che in riva al lago è rimasto l'unico appuntamento coi carri allegorici.

Sfilata dei carri con percorso segreto

Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
Sergio Mari

Tut­to sulle spalle di ques­ta cit­tad­i­na del­la Valte­n­e­si il peso del­la tradizione carnevalesca garde­sana, vis­to che in riva al lago è rimas­to l’u­ni­co appun­ta­men­to coi car­ri alle­gori­ci. Sarà per questo legit­ti­mo pri­ma­to, sarà invece che siamo arrivati alla dici­asettes­i­ma sfilata,quest’anno gli orga­niz­za­tori han­no fat­to le cose alla grande. Tan­to per com­in­cia­re si è cam­bi­a­to il per­cor­so dei car­ri allegorici,visto che in pas­sato le sug­ges­tive, ma strette vie cit­ta­dine ave­vano cre­ato qualche imbaraz­zo alle manovre dei carrozzoni.Ogni par­ti­co­lare del­la sfi­la­ta è tenu­to segreto,per non sve­lare all’avver­sario la sor­pre­sa del­l’ul­ti­mo momento:ma l’at­te­sa dur­erà poco, poichè domani, ci sarà la pri­ma usci­ta, che sarà repli­ca­ta fra sette giorni.Un po’ come avviene a Viareg­gio insom­ma. Al momen­to risul­tano iscrit­ti alla sfi­la­ta di domani dieci car­ri in con­cor­so, allesti­ti dai vari comu­ni del­la Valte­n­e­si, cui si aggregher­an­no grup­pi in maschera.Niente è trapela­to sui sogget­ti rappresentati;staremo a vedere come si sarà con­cretiz­za­ta la fan­ta­sia dei bravi costruttori.Un gran ,insom­ma, che inizia nel pomerig­gio di oggi con la fes­ta in piaz­za e nel cen­tro stori­co, dove sran­no le musiche e i col­ori car­i­o­ca a rap­p­re­sentare l’at­trazione di mag­gior richi­amo, gra­zie al grup­po dei Copaca­bana show. Domani pomerig­gio invece,oltre alla sfi­la­ta dei car­ri e dei loro accom­pa­g­na­tori (parten­za da via Mar­tiri del­la lib­ertà) ci saran­no le majorettes di Vigonovo,accompagnate dal­la loro show band e altri grup­pi musi­cali. I car­ri sfil­er­an­no lun­go via IV novem­bre, la stra­da par­al­lela al cen­tro stori­co che por­ta a Mon­tinelle, quin­di ritorno lun­go la nuo­va tan­gen­ziali­na fino alle scuole medie (dove sarà allesti­to il pal­co uffi­ciale delle autorità e del­la giuria),per con­tin­uare in via Min­er­va e via Dante Alighieri,ove il tragit­to avrà termine.Lungo le vie ci saran­no grup­pi di ani­mazione di stra­da, con man­gia­fuo­co, gio­col­ieri, clown e animatori,per la gioia soprat­tut­to dei più pic­coli. Dice­va­mo di Viareggio,che sarà rap­p­re­sen­ta­ta in via uffi­ciale a Maner­ba da Miss Carnevale di Viareg­gio 2000 e dal­la maschera del carnevale più famoso d’Italia.Un che darà buoni frut­ti soprat­tut­to nei prossi­mi anni, poichè i garde­sani avran­no molti seg­reti da appren­dere dai maestri viareggini,impareggiabili nel­la lavo­razione del­la car­tapes­ta per ricavarne quei veri prodi­gi di colori,movimenti e suoni che sono i car­ri in con­cor­so durante la sfi­la­ta sul lungomare,abbinata alla lot­te­ria multimiliardaria.Non mancherà ovvi­a­mente Sua Maestà,re del carnevale di Maner­ba, con tut­ta la corte, che aprirà danze e soprat­tut­to liba­gioni con tre ingre­di­en­ti prin­ci­pali, che richia­mano la tradizione garde­sana del­l’o­lio, del e del maiale.Il Maol, il pes­tum ed il chisol saran­no dis­tribuiti a litri e quintali,essendo ele­men­ti preziosi del­la cuci­na di re carnevale,per fare gran fes­ta tut­ti assieme. Ricor­diamo che nel dialet­to del­la Valte­n­e­si il Maol non è altro che il , uno dei vini più noti e pre­giati del­la zona. di

Parole chiave: - -