Nessuna paura: il giardino della Maratona tornerà a diventare zona di giochi e di passeggio per i piccoli.

Sì al giardino della Maratona

Di Luca Delpozzo
m.to.

Nes­suna pau­ra: il gia­rdi­no del­la Mara­tona tornerà a diventare zona di giochi e di passeg­gio per i pic­coli. Già dal­la prossi­ma set­ti­mana. Negli ulti­mi tem­pi si era dif­fusa la notizia, riv­e­latasi sen­za fon­da­men­to, sec­on­do cui il gia­rdi­no sarebbe sta­to trasfor­ma­to in… asfal­to. Ieri mat­ti­na, invece, l’asses­sore Tom­ma­so Gia­rdi­no (iro­nia del­la sorte il suo nome…), in pre­sen­za del sin­da­co Cino Anel­li e del capo uffi­cio tec­ni­co Loren­zo Peretti, ha dis­si­pa­to ogni dub­bio. «Il gia­rdi­no del­la Mara­tona era da tem­po dis­as­tra­to, zep­po di buche e purtrop­po di escre­me­men­ti di cani: il man­to erboso, a causa dei giochi dei bam­bi­ni, dove­va essere rifat­to trop­po spes­so, con notevoli spese. Allo­ra — ha spie­ga­to Gia­rdi­no — ci siamo chi­esti se non fos­se sta­to meglio sten­dere una pavi­men­tazione arti­fi­ciale. Abbiano così deciso di sovrap­porne una in gom­ma col­orata del­lo spes­sore di alcu­ni cen­timetri. I bam­bi­ni non subi­ran­no con­seguen­ze in caso di cadute e i cani non potran­no più andar­ci: cre­di­amo di aver rag­giun­to due obi­et­tivi ragionevoli». L’area verde, ma sarebbe meglio chia­mar­la d’o­ra in avan­ti «di gom­ma», si estende su cir­ca 400 metri qua­drati e si tro­va pro­prio al cen­tro del­la Mara­tona, tra la darse­na omon­i­ma e il parcheg­gio. E’ sem­pre sta­ta fre­quen­ta­ta dai gen­i­tori e dai loro figli per la posizione cen­trale. Con il basa­men­to in gom­ma dovrebbe tornare ad essere ama­to dai pic­coli, dopo un peri­o­do di abban­dono. L’asses­sore ha colto l’oc­ca­sione per annun­cia­re la fat­tibil­ità del prog­et­to di costruzione del­la roton­da davan­ti al casel­lo del­la A4 di San Mar­ti­no-Sirmione. Oltre 600 mil­ioni il cos­to pre­ven­ti­va­to, prog­et­to e gare di appal­to a cari­co del­la Provin­cia che, con il Comune e la Soci­età Autostra­da Bres­cia-Verona-Pado­va, ha finanzi­a­to l’opera. L’inizio dei lavori è pre­vis­to nel prossi­mo autun­no. La nuo­va roton­da rap­p­re­sen­ta un’­opera indis­pens­abile per miglio­rare la nel­la zona e garan­tire mag­giori con­dizioni di sicurez­za. Ultimis­si­ma anno­tazione, di tut­t’al­tro tenore. Dopo i necrolo­gi fal­si, il bur­lone di turno ha ieri col­pi­to anco­ra. Con un man­i­festi­no, intera­mente fal­so, è sta­ta comu­ni­ca­ta la pos­si­bil­ità per i res­i­den­ti di «riti­rare un buono men­sile gra­tu­ito per il par­cometro». Sta­vol­ta il sin­da­co Anel­li non ha rac­colto la burla. E ha dato manda­to ai legali di sporg­ere denun­cia con­tro ignoti. Nel miri­no del­l’anon­i­mo esten­sore c’è nat­u­ral­mente la vicen­da del lun­go­la­go e del­l’e­lim­i­nazione dei parcheg­gi gratuiti.