Edilizia in primo piano al Consiglio comunale. Un privato provvederà alla sistemazione del giardino Tre Santi

Sì alla lottizzazione Geiger Bocciato il residence a lago

21/04/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Moniga del Garda

L’edilizia è sta­ta al cen­tro dell’attenzaione al Con­siglio comu­nale di Moni­ga, pre­siedu­to l’altra sera da Patrizia Avi­go, pre­sen­ti tut­ti i com­po­nen­ti sia di mag­gio­ran­za che di mino­ran­za. All’ordine del giorno in dis­cus­sione era­no dieci argo­men­ti fon­da­men­tali di cui 5 i più impor­tan­ti era­no l’esame di osser­vazioni su un’eventuale area alberghiera; approvazione defin­i­ti­va vari­ante adozione piano lot­tiz­zazione «Geiger Mari­et­ta»; piano di recu­pero «Car­lo Lui­gi»; con­ven­zione per il man­ten­i­men­to dei cani randa­gi nelle strut­ture di pro­pri­età dell’Asl; nuo­vo rego­la­men­to di ges­tione del­la comu­nale. Dal­la vivace dis­cus­sione è emer­so che un oper­a­tore tur­is­ti­co di Desen­zano ha pre­sen­ta­to al Comune di Moni­ga un prog­et­to per la costruzione di un alber­go di alta qual­ità con la capien­za di 40 stanze con annes­sa sala con­gres­si in zona lago, dove attual­mente c’è un ulive­to. In un prece­dente Con­siglio comu­nale il prog­et­to era sta­to approva­to dal­la mag­gio­ran­za. Suc­ces­si­va­mente sono per­venute in sede comu­nale quat­tro osser­vazioni: le prime tre da parte di cit­ta­di­ni, men­tre la quar­ta è sta­ta pre­sen­ta­ta pro­prio dall’operatore tur­is­ti­co che in prece­den­za ave­va avan­za­to la richi­es­ta — già approva­ta — di costru­ire l’albergo. L’imprenditore nel frat­tem­po ha avu­to un ripen­sa­men­to e chiede­va di real­iz­zare un res­i­dence al pos­to dell’hotel. Di fronte alla suc­ces­si­va richi­es­ta, il Con­siglio comu­nale all’unanimità ha boc­cia­to la pro­pos­ta. Va ricorda­to che la mino­ran­za, per la ver­ità, non ave­va mai dato parere favorev­ole, nem­meno alla costruzione dell’albergo. Sull’adozione del Piano lot­tiz­zazione «Geiger Mari­et­ta» il Con­siglio ha invece delib­er­a­to l’approvazione defin­i­ti­va del prog­et­to che, uni­ta­mente alle costruzioni di appar­ta­men­ti, prevede la sis­temazione del par­co Tre San­ti e di strade adi­a­cen­ti, da parte del­la Geiger. Sul piano di recu­pero «Car­lo Lui­gi», l’approvazione del­la real­iz­zazione di un mod­er­no edi­fi­cio abi­ta­ti­vo in zona cen­tro stori­co uti­liz­zan­do una nor­ma­ti­va tran­si­to­ria del rego­la­men­to edilizio. Altro pun­to: sul­la con­ven­zione per il man­ten­i­men­to dei cani randa­gi pres­so le strut­ture di pro­pri­età dell’Asl di Salò, si è con­venu­to che a tale servizio provve­da diret­ta­mente l’Asl stes­sa, soll­e­van­do così il Comune di Moni­ga dall’obbligo di man­tenere i cani randa­gi cat­turati pres­so un canile di vol­ta in vol­ta disponi­bile. Il nuo­vo rego­la­men­to per la bib­liote­ca comu­nale amplia notevol­mente i servizi ai cit­ta­di­ni e ai tur­isti quali: presti­ti mate­ri­ale librario, doc­u­men­tario e di pre­gio, mag­giore assis­ten­za e infor­mazione agli uten­ti delle attiv­ità cul­tur­ali. Ulti­ma impor­tante notizia che per tut­to il mese di agos­to la bib­liote­ca sarà aper­ta a cit­ta­di­ni e tur­isti tut­ti i giorni. Il sin­da­co di Moni­ga, Mas­si­mo Polli­ni, pri­ma dell’inizio del­la sedu­ta con­sil­iare, con parole di cir­costan­za ha volu­to ricor­dare la nobile figu­ra del pro­fes­sor Mar­co Bia­gi, bar­bara­mente assas­si­na­to dalle Br. «Per­ché la sua comu­nità è anche la nos­tra comu­nità, i suoi nemi­ci sono anche i nos­tri nemi­ci; cre­do di inter­pretare i sen­ti­men­ti una­n­i­mi di ques­ta assem­blea se affer­mo che ci sen­ti­amo tut­ti concit­ta­di­ni di Mar­co Biagi».

Parole chiave: