Nasce l’albo delle associazioni per dare una mano ai volontari

Si possono iscrivere i gruppi con più di dieci soci

04/03/2005 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Approva­to dal Con­siglio comu­nale il rego­la­men­to per l’iscrizione all’albo delle asso­ci­azioni e delle orga­niz­zazioni di volon­tari­a­to del cen­tro lacus­tre. Il provved­i­men­to, illus­tra­to dal con­sigliere Loris Lonar­di, è com­pos­to da una deci­na di arti­coli che fis­sano i req­ui­si­ti per accedere all’Albo. Le asso­ci­azioni dovran­no avere più di 10 iscrit­ti, non avere scopi di lucro, oper­are all’interno del comune di e pre­sentare annual­mente entro il mese di feb­braio il pro­gram­ma dell’attività e il reso­con­to di quel­la svol­ta. L’adesione all’Albo con­sen­tirà l’accesso alle strut­ture e ai servizi munic­i­pali per servizi iner­en­ti allo svol­gi­men­to dell’attività sociale, la fruizione di ben­efi­ci eco­nomi­ci final­iz­za­ti allo svol­gi­men­to dell’attività, l’ottenimento del patrocinio del Comune e l’accesso all’utilizzo delle bacheche dell’amministrazione comu­nale. L’iscrizione all’Albo per­me­tte inoltre alle asso­ci­azioni di pren­dere parte alle con­sulte con­vo­cate dall’amministrazione. Sono iscritte di dirit­to nell’Albo, a loro richi­es­ta, le sezioni locali delle asso­ci­azioni com­bat­ten­tis­tiche e d’arma, delle orga­niz­zazioni di soc­cor­so e di assis­ten­za, a con­dizione che dimostri­no l’affiliazione alle rispet­tive asso­ci­azioni nazion­ali. Per iscriver­si all’Albo sarà suf­fi­ciente pre­sentare lo statu­to dell’Associazione, la relazione dell’attività svol­ta, il pro­gram­ma delle attiv­ità future, l’indicazione del numero dei soci ader­en­ti o iscrit­ti e l’elenco del direttivo.