Si progetta, ad Arco, la Carta europea del turismo sostenibile

25/09/2016 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Si tiene mart­edì 27 set­tem­bre nel­la caser­ma del­la in local­ità Brut­tagos­to ad Arco l’in­con­tro pub­bli­co per l’Al­to Gar­da di prog­et­tazione del­la Car­ta euro­pea del tur­is­mo sosteni­bile delle Reti di Ris­erve tren­tine, aper­to a tut­ti gli oper­a­tori eco­nomi­ci, ai por­ta­tori di inter­esse e agli ammin­is­tra­tori. Inizio alle ore 20.30.

Il pro­gram­ma del­la ser­a­ta prevede la pre­sen­tazione del­la CETS del sis­tema delle Reti di Ris­erve tren­tine, l’anal­isi delle best prac­tice nazion­ali, e quin­di i tavoli di lavoro tem­ati­ci. I prog­et­ti costru­iti nel cor­so del­la ser­a­ta entr­eran­no a far parte del Piano d’azione del­la Provin­cia che sarà pre­sen­ta­to per il con­segui­men­to del­la Car­ta euro­pea per il tur­is­mo sosteni­bile (CETS), che coin­vol­gerà tut­to il sis­tema delle Reti di Ris­erve tren­tine. L’ade­sione alla CETS, come dimostra­no le numerose espe­rien­za nazion­ali e inter­nazion­ali, per­me­tte di armo­niz­zare e val­oriz­zare le forze eco­nomiche pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio e di garan­tire un’adegua­ta qual­ità del­la vita alla popo­lazione locale. L’in­con­tro è anche l’oc­ca­sione per definire conc­re­ta­mente le tante idee rac­colte fino­ra, in coeren­za con le strate­gie pri­or­i­tarie già condivise.

Le azioni del­la CETS del Sar­ca sono rac­colte in quat­tro ambiti strate­gi­ci: il cam­minare per val­oriz­zare itin­er­ari ed espe­rien­ze di tur­is­mo a pie­di: la bio­di­ver­sità dal­la ter­ra alla tavola per ampli­fi­care l’in­ter­azione tra ospite e realtà pro­dut­tive locali; il ciclo­tur­is­mo per poten­ziare la mobil­ità sosteni­bile; e le dol­ci acqua per qual­i­fi­care i diver­si sport flu­vi­ali nel rispet­to dell’ecosistema.

La Car­ta euro­pea del tur­is­mo sosteni­bile rien­tra nelle pri­or­ità mon­di­ali ed europee espresse dalle rac­co­man­dazioni dell’Agenda 21, adot­tate durante il Sum­mit del­la Ter­ra a Rio nel 1992 e dal 5° Pro­gram­ma comu­ni­tario di azioni per lo svilup­po sosteni­bile. Fa parte delle pri­or­ità del pro­gram­ma di azioni Parks for life del­l’U­nione Mon­di­ale per la Con­ser­vazione del­la Natu­ra (UICN). Si con­for­ma ai prin­cipi enun­ciati dal­la Car­ta mon­di­ale del tur­is­mo sosteni­bile, elab­o­ra­ta a Lan­zarote nel 1995. La CETS è pri­ma di tut­to uno stru­men­to di meto­do per la definizione delle linee di ind­i­riz­zo e del gius­to pro­ced­i­men­to per incor­ag­gia­re un tur­is­mo che sia sosteni­bile per le aree pro­tette e, al con­tem­po, attraente per il mer­ca­to. Obi­et­ti­vo ambizioso del­la Car­ta è quel­lo di far dialog­a­re insieme, per con­di­videre un prog­et­to, i gestori del Par­co, gli enti ter­ri­to­ri­ali coin­volti nel suo ter­ri­to­rio, le aziende tur­is­tiche locali e i tour oper­a­tor. Si trat­ta quin­di di una vera e pro­pria sfida.

Parole chiave: