Bimbi di Chernobyl in vacanza con le famiglie di «Arcobaleno»

Si ripete l’iniziativa benefica

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Annamaria Schiano

Sono arrivati sul lago e sul 27 bam­bi­ni ucrai­ni, ospi­ti con due loro inseg­nan­ti delle famiglie che han­no ader­i­to al prog­et­to dell’associazione Arcobaleno con sede a San Zeno di Mon­tagna. Iscrit­to al reg­istro regionale orga­niz­zazioni del volon­tari­a­to, come ogni anno, il sodal­izio ha orga­niz­za­to il sog­giorno esti­vo per bam­bi­ni col­pi­ti dalle radi­azioni anco­ra pre­sen­ti nelle aree con­t­a­m­i­nate dall’incidente nucleare di Cher­nobyl del 1986. L’iniziativa uman­i­taria ha lo scopo di miglio­rare la rispos­ta immu­ni­taria dei bam­bi­ni, offren­do loro un riposo san­i­tario ed una bel­la vacan­za alla fine del cor­so di ital­iano che è sta­to allesti­to nel­la scuo­la del vil­lag­gio di Cher­ni­aghif Zithornir, ad 80 chilometri da Cher­nobyl, luo­go di prove­nien­za dei 27 pic­coli ucrai­ni. Il paese di Cher­ni­aghif, ha cir­ca diec­im­i­la abi­tan­ti e qualche bam­bi­no ha anco­ra i gen­i­tori che lavo­ra­no nel­la cen­trale di Cher­nobyl. Le case sono costru­ite in leg­no e prive di servizi igien­i­ci, men­tre un’altra parte del paese è cos­ti­tui­ta da caser­moni. Molte asso­ci­azioni ed enti han­no con­tribuito al prog­et­to, per prime le famiglie che han­no dato ospi­tal­ità ai bam­bi­ni: la Fromm ital­iana e l’autofficina Vaona di Capri­no, la Comu­nità del Bal­do, il Grup­po Atleti insieme, l’ di Capri­no, il Comune di Affi, la Cas­sa rurale val­la­ga­ri­na di Capri­no, la Cas­sa rurale di Coster­mano, l’Effegi Style di Cavaion, che han­no offer­to con­tribu­ti, men­tre lo Yacht Club di Tor­ri offrirà una gior­na­ta in bar­ca a vela con meren­da. Ques­ta sera a , il Grup­po Poli­fon­i­co diret­to dal pro­fes­sor Pao­lo Gas­pari, ter­rà un con­cer­to per pro­muo­vere l’iniziativa e rac­cogliere ulte­ri­ori fon­di per il prossi­mo anno. Il comi­ta­to delle feste di Cas­tion real­izzerà la fes­ta di com­mi­a­to con i pic­coli ospi­ti il 17 agos­to. I bam­bi­ni e le loro accom­pa­g­na­tri­ci stan­no trascor­ren­do gior­nate sul lago e nei parchi acquati­ci del­la zona. La pres­i­dente dell’associazione Arcobaleno, Daniela Cre­sot­ti e la sua vice, Cristi­na Zani­ni, ten­gono i con­tat­ti con le famiglie ospi­tan­ti, per risol­vere even­tu­ali prob­le­mi. Chi volesse aderire al prog­et­to per il prossi­mo anno o avere infor­mazioni può tele­fonare al 0456200136, 0457285170, 0457200502 o inviare un’e‑mail ad ass.arcobaleno@tiscalinet.it

Parole chiave: