Votato in Consiglio comunale il progetto per la palestra, i campi di calcio e tamburello, la pista ciclabile. La parrocchia cede il terreno vicino alle scuole elementari e incassa il diritto a costruire case

Siglato l’accordo per gli impianti sportivi

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

L’amministrazione comu­nale ha chiu­so l’accordo con la par­roc­chia di Cav­al­caselle dan­do il via all’iter per la real­iz­zazione degli impianti sportivi del­la frazione. La con­ven­zione, approva­ta nell’ultimo con­siglio comu­nale, prevede la ces­sione da parte del­la par­roc­chia di un’area di 35mila metri qua­drati con­fi­nante con le scuole mater­na ed elementare.«Il val­ore com­mer­ciale del­la ces­sione», ha sot­to­lin­eato l’assessore all’urbanistica Faus­to Scap­pi­ni durante la sedu­ta, «supera i due mil­ioni di euro. Chiara­mente il Comune la riceve a tito­lo gra­tu­ito conce­den­do a sua vol­ta, come avviene negli accor­di di pro­gram­ma, il cam­bio di des­ti­nazione d’uso su un’area di 30mila metri qua­drati, sem­pre di pro­pri­età del­la par­roc­chia, che pas­sa dall’attuale des­ti­nazione arti­gianale e indus­tri­ale a res­i­den­ziale. Una scelta che ci sem­bra più appro­pri­a­ta anche in ragione del­la vic­i­nan­za di quest’area al cen­tro abitato».«La capac­ità edi­fi­ca­to­ria con­ces­sa», ha pre­cisato l’assessore, «è di 24mila metri cubi, che rien­tra­no in quel­li pre­visti dal Piano di asset­to del ter­ri­to­rio che sti­amo pre­dispo­nen­do e che saran­no in parte uti­liz­za­ti per l’edilizia pubblica».Il prog­et­to degli impianti sportivi di Cav­al­caselle prevede una palestra, spoglia­toi e servizi, cam­po di cal­cio e tam­bu­rel­lo, un campet­to per cal­cio a cinque. «Ma abbi­amo inclu­so anche la real­iz­zazione di un par­co attrez­za­to e del­la stra­da di col­lega­men­to tra via Fer­rari e la stra­da regionale 11, di fat­to un’alternativa a via Man­to­vana nec­es­saria anche in pre­vi­sione delle future lot­tiz­zazioni che inter­esser­an­no l’area», spie­ga Ezio Bassi, asses­sore allo Sport. «Il tut­to per un cos­to com­p­lessi­vo di cir­ca due mil­ioni, di cui 1.350mila già disponi­bili dall’accordo di pro­gram­ma che abbi­amo chiu­so con la Ronchi lago, in sede di approvazione del­la vari­ante per la zona lago di Castelnuovo».Sia Bassi che Scap­pi­ni insistono sul val­ore di un’operazione «con­clusa dopo un paio d’anni di trat­ta­ti­va e che ci per­me­tte di dotare Cav­al­caselle di impianti sportivi adeguati a una popo­lazione che supera i 3300 abi­tan­ti. Inoltre la stra­da real­iz­za­ta sarà com­ple­ta di pista pedonale e , in modo che le famiglie che abi­tano nell’entroterra di Cav­al­caselle potran­no man­dare i bam­bi­ni a scuo­la da soli. Gli alun­ni del­la pri­maria saran­no i pri­mi uti­liz­za­tori del­la palestra».Il com­p­lesso sporti­vo sorg­erà su un’area di 43mila qua­drati. «Dovrem­mo definire entro fine mese le ces­sioni, da parte dei due pri­vati inter­es­sati, degli ottomi­la metri qua­drati che si aggiun­gono ai 35mila arrivati dal­la par­roc­chia. Anche per­ché», riprende Bassi, «vor­rem­mo iniziare i lavori con il prossi­mo autun­no, non appe­na la Regione licen­zierà il nos­tro Piano di asset­to del ter­ri­to­rio inter­co­mu­nale. Pro­ced­er­e­mo per stral­ci, così da real­iz­zare le varie strut­ture sen­za inter­ferire con le attiv­ità sportive in atto».La con­ven­zione è sta­ta approva­ta dal­la sola mag­gio­ran­za; astenu­ti i con­siglieri Gino Avanzi e Lui­gi Bal­di men­tre han­no espres­so parere con­trario Flavio Bot­tura e Bruno Bar­bazeni. Quest’ultimo rifer­en­dosi al cam­bio di des­ti­nazione d’uso ha dichiara­to: «Abbi­amo regala­to un bel po’ di sol­di alla par­roc­chia». Gli ha rispos­to il sin­da­co Mau­r­izio Bernar­di: «Su quel ter­reno la par­roc­chia ave­va già acquisi­to il dirit­to di edi­fi­care 150mila metri cubi di costruzioni ad uso arti­gianale e indus­tri­ale. Più che aver regala­to qual­cosa, direi che l’accordo rag­giun­to non penal­iz­za nes­suno e va a van­tag­gio del­la comunità».Nella stes­sa sedu­ta il Con­siglio ha approva­to (con­trario Bar­bazeni astenu­ti Avanzi, Bal­di e Bot­tura) la vari­azione di bilan­cio che vede come prin­ci­pale voce in entra­ta un mag­gior introito di Ici, rispet­to al bilan­cio di pre­vi­sione, per 354mila euro. Votati all’unanimità l’accettazione del­la don­azione dell’area dell’ex fab­bri­ca­to Todt e il piano urban­is­ti­co attua­ti­vo Sig­norel­li Thomas in local­ità Camalavic­i­na. Infine Ket­ty Rigatel­li è sta­ta nom­i­na­ta nel Comi­ta­to di ges­tione del­la comu­nale in sos­ti­tuzione del dimis­sion­ario Michele Sartori.

Parole chiave: