Fra’ Silvio Bottes: inaugurata la mostra

10/11/2014 in Attualità, Mostre
Parole chiave: -
Di Luigi Del Pozzo

É sta­ta inau­gu­ra­ta davan­ti ad un folto pub­bli­co nel pomerig­gio di saba­to 8 novem­bre la mostra ded­i­ca­ta allo scul­tore novan­ta­treenne fra’ Sil­vio Bottes, allesti­ta al cas­inò munic­i­pale di Arco, con­tes­tual­mente alla pre­sen­tazione del cat­a­l­o­go gen­erale delle sue opere — «Sil­vio Bottes, frances­cano» (AA.VV, pagg. 416) — pri­ma «opera omnia» su oltre ses­san­t’an­ni di attiv­ità. L’even­to ha aper­to uffi­cial­mente la 22ª edi­zione di «», la rasseg­na dell’editoria garde­sana orga­niz­za­ta dal­l’as­so­ci­azione cul­tur­ale Il e da Alto Gar­da Cul­tura, il Servizio di Attiv­ità cul­tur­ali inter­co­mu­nale di Arco e Riva del Gar­da.

Alla pre­sen­tazione e alla seguente inau­gu­razione han­no pre­so parte il sin­da­co Alessan­dro Bet­ta e gli asses­sori alla cul­tura dei Comu­ni di Arco Ste­fano Miori e di Riva del Gar­da Maria Flavia Brunel­li, i cura­tori Romano Tur­ri­ni, Gian­car­la Tognoni, Graziano Ric­cadon­na e fr. Francesco Pat­ton.

Un vero e pro­prio even­to nel­l’even­to, che coin­volge un numero con­sis­tente di enti, asso­ci­azioni, esper­ti, collezion­isti, al lavoro da tre anni per cat­a­log­a­re il cor­pus delle opere real­iz­za­to dal frate frances­cano delle Gra­zie. Pre­vista la pre­sen­za del­l’artista. L’esposizione è aper­ta fino all’8 dicem­bre sec­on­do i seguen­ti orari: dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18 dal 9 al 23 novem­bre, tut­ti i giorni esclu­so il lunedì; aper­ture stra­or­di­nar­ie: 28, 29, 30 novem­bre e 5, 6, 7, 8 dicem­bre.

Un appun­ta­men­to di grande rilie­vo cul­tur­ale, quin­di, ha dato il via alla rasseg­na del­l’ed­i­to­ria garde­sana, che come tradizione pro­pone una set­ti­mana di «anteprime» (dall’8 al 14 novem­bre), ossia di pre­sen­tazioni librarie, in vari luoghi del ter­ri­to­rio; alla quale farà

 (dal 15 al 23 novem­bre) la tradizionale mostra del libro, che nel salone delle feste del cas­inò munic­i­pale di Arco pro­por­rà qua­si duemi­la titoli di 120 autori tren­ti­ni e delle vicine province di Man­to­va, Bolzano, Bres­cia e Verona, con cir­ca 7.000 volu­mi esposti. Un’op­por­tu­nità uni­ca per conoscere le pub­bli­cazioni (anche di nic­chia) ded­i­cate al ter­ri­to­rio che ha nel lago di Gar­da il pro­prio ele­men­to d’i­den­tità.

Parole chiave: -