Operativo in Centro Storico il servizio di free wi-fi semplice e funzionale; Sirmione si mette in moto ed è sempre più “social”,

A Sirmione arriva il Wi-Fi gratuito per cittadini e turisti

07/04/2017 in Attualità
Di Redazione

Con­di­videre uno scat­to su insta­gram (#sirmione), cer­care infor­mazioni sul sito del Comune, vis­itare i por­tali delle local­ità tur­is­tiche di inter­esse sarà anco­ra più facile. Da pochissi­mi giorni è atti­vo e oper­a­ti­vo il nuo­vo servizio di wi-fi gra­tu­ito in Cen­tro Stori­co, un prog­et­to forte­mente volu­to dall’Amministrazione Comu­nale e real­iz­za­to gra­zie alle com­pe­ten­ze e alla pro­fes­sion­al­ità di Sirmione Servizi.

Non solo wi-fi, il prog­et­to è ben più ampio: il Comune di Sirmione ha deciso di adottare la “Rete a Ban­da Larga per il Pat­ri­mo­nio Pub­bli­co”, che doterà il paese di una nuo­va rete in Fibra Otti­ca per tut­to ciò che riguar­da i servizi pub­bli­ci e il tur­is­mo.

La nuo­va rete, si chia­ma Gri­foNet e per­me­tte, tra le altre oppor­tu­nità,  l’intera cop­er­tu­ra del cen­tro stori­co cit­tadi­no, da Piaz­za­le Por­to fino a Piaz­za Piat­ti, con esclu­sione del Par­co pub­bli­co Gia­r­di­ni Re Deside­rio, dove, data la pre­sen­za del­la Scuo­la Mater­na e del par­co  giochi per i più pic­ci­ni, si è volu­to man­tenere una zona lib­era dal­la con­nes­sione, al fine di pro­muo­vere l’attività ludi­ca, il dial­o­go e l’interazione tra bam­bi­ni e adul­ti. Insom­ma…alcune zone sono state volu­ta­mente messe in “off”, per far sì che tur­isti e cit­ta­di­ni pos­sano goder­si atti­mi di vita reale: osser­vare un bel panora­ma, non attra­ver­so lo scher­mo di un tele­foni­no, a volte può essere davvero un toc­casana.

La con­net­tiv­ità è for­ni­ta gra­tuita­mente dal Comune di Sirmione, le modal­ità di reg­is­trazione dell’utente sono estrema­mente pratiche ed intu­itive e con­sentono di accedere alla rete anche con gli account dei più dif­fusi social net­work.

L’utente potrà con­net­ter­si alla rete e avrà dieci minu­ti di tem­po per pot­er­si reg­is­trare: tre le modal­ità che potrà uti­liz­zare

  1. la pro­pria e‑mail
  2. il pro­prio account di Face­book
  3. con il pro­prio numero di tele­fono cel­lu­lare

Dopo la reg­is­trazione, si potrà nav­i­gare per quat­tro ore più quat­tro fino ad un mas­si­mo di otto ore gior­naliere. Il sis­tema rius­cirà a sostenere la con­nes­sione con­tem­po­ranea di alcune migli­a­ia di dis­pos­i­tivi, ma i traf­fi­ci ver­ran­no mon­i­torati (in servizio non dovrebbe essere uti­liz­za­to per aggior­na­men­ti di site­mi oper­a­tivi e app, ma per scam­bi “leg­geri” di infor­mazioni, come quel­li che si han­no quan­do si visi­ta il pro­prio pro­fi­lo Fb, si chat­ta con un ami­co o si pos­ta una foto sui social net­work).