L’EX MUNICIPIO RESTAURATO E’ STATO DEDICATO A MARIA CALLAS

Sirmione ha inaugurato il palazzo della cultura

17/10/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Sirmione

È sta­to inau­gu­ra­to l’altra sera il restau­ra­to palaz­zo munic­i­pale del cen­tro stori­co, sit­u­a­to nel­la cen­tralis­si­ma piaz­za Car­duc­ci, sul­la peniso­la di Sirmione. Lavori di sis­temazione e mes­sa a nor­ma han­no con­sen­ti­to di dare una veste davvero ele­gante e fun­zionale del grande immo­bile, recu­per­a­to con un inves­ti­men­to di 650.000 euro, dei quali 150.000 finanziati a fon­do per­du­to dal­la Regione. Il risul­ta­to di diciot­to mesi di lavoro è davvero otti­mo. Nell’edificio oltre ad alcu­ni uffi­ci ris­er­vati al Comune sono sta­ti rica­vati spazi per mostre, espo­sizioni, incon­tri cul­tur­ali real­iz­zan­do, nel grande solaio, un nuo­vo piano espos­i­ti­vo e nel sot­totet­to una bel­la sala con travi e pavi­men­to in leg­no ris­er­va­ta al Con­siglio comu­nale. La sala delle riu­nioni del con­siglio subito dopo il taglio del nas­tro da parte del sin­da­co Mau­r­izio Fer­rari ha accolto la pri­ma sedu­ta del Con­siglio comu­nale che si è occu­pa­to di urban­is­ti­ca ed ha approva­to le nuove scelte di carat­tere com­mer­ciale delle quali par­liamo dif­fusa­mente in ques­ta stes­sa pag­i­na. Il palaz­zo tor­na dunque a nuo­va vita des­ti­na­to a essere sede di rap­p­re­sen­tan­za del Comune e del sin­da­co, sede del Con­siglio comu­nale e luo­go di carat­tere cul­tur­ale. L’Amministrazione ha deciso di inti­to­lar­lo a , il grande sopra­no che per lunghi anni abitò pro­prio nel cen­tro stori­co di Sirmione.