Lunedì 19 agosto in piazza mercato

Sirmione in scena”, rassegna di teatro di figura

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Con­tin­ua con suc­ces­so a Sirmione la Rasseg­na Inter­nazionale di Teatro di Figu­ra “, giun­ta alla sua quindices­i­ma edi­zione orga­niz­za­ta dal Cen­tro Teatrale Cor­ni­ani di Man­to­va con il patrocinio del Comune garde­sano.

Il cartel­lone di spet­ta­coli stu­diati dal diret­tore artis­ti­co Mau­r­izio Cor­ni­ani, pro­pone per lunedì 19 agos­to in piaz­za mer­ca­to lo spet­ta­co­lo “Fagi­oli­no pesca­tore” mes­so in sce­na pro­prio dal Cen­tro teatrale Cor­ni­ani di Man­to­va. L’in­gres­so è gra­tu­ito e l’inizio del­lo spet­ta­co­lo è alle ore 21.

Lo spet­ta­co­lo che Mau­r­izio Cor­ni­ani pre­sen­terà a Sirmione è “Fagi­oli­no pesca­tore”. Fagi­oli­no così come San­drone, sono la nuo­va gen­er­azione delle maschere-carat­teri che nascono tra la fine del Set­te­cen­to e i pri­mi anni dell’Ottocento e seg­nano un peri­o­do nuo­vo rispet­to alle maschere prece­den­ti, anche se tutte restano e si inte­gra­no fra di loro per met­tere mag­gior­mente in evi­den­za i ruoli che han­no i vari per­son­ag­gi nel­la soci­età, molto sim­i­le, fin trop­po sim­i­le alla nos­tra.

Ques­ta com­me­dia era rap­p­re­sen­ta­ta dal­la mag­gio­ran­za dei burat­ti­nai che per sec­oli se la sono tra­man­da­ta e che anco­ra oggi è di grande attual­ità.

Fagi­oli­no in questo spet­ta­co­lo rico­pre il ruo­lo di un pesca­tore poveris­si­mo, sen­za lavoro per­ché non possiede una bar­ca. Riesce, attra­ver­so il ric­co com­mer­ciante Pan­talone a fare una soci­età dove quest’ultimo mette la bar­ca men­tre Fagi­oli­no andrà a pescare. La for­tu­na però non aiu­ta il nos­tro eroe che non riesce a pescare nul­la. Dopo due set­ti­mane di duro lavoro sen­za frut­ti, i due si incon­tra­no di nuo­vo e deci­dono anco­ra di provare un’ultima vol­ta e se andrà male, scioglier­an­no la soci­età. Fagi­oli­no riesce a pescare un solo pesce e nem­meno grossis­si­mo ma è un pesce così bel­lo che di sim­ili non si sono mai visti. I due dis­cu­tono di cosa farne: se fos­sero andati a vender­lo al mer­ca­to non avreb­bero comunque rica­va­to le spese. Fagi­oli­no ha l’idea sor­pren­dente di andar­lo a portare al doge, il più ric­co e potente di tut­ti e cer­ta­mente avrebbe dato loro un mag­nifi­co rega­lo. Fagi­oli­no si reca a palaz­zo ducale e qui tro­va tut­ta una serie di guardie che chiedono la tan­gente….

Il sor­pren­dente finale farà gius­tizia di tut­ti i dis­on­esti com­pre­so tut­ti i man­dan­ti, ma questo lo saprà solo chi ver­rà a vedere lo spet­ta­co­lo.

Parole chiave: