Palazzo Maria Callas Piazza Carducci, Sirmione 22 novembre 2002, ore 16.00

Sistema Finalizzato all’Integrazione della Dimensione Ambientale

19/11/2002 in Manifestazioni
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Sirmione

Il tema dell’integrazione del­la dimen­sione ambi­en­tale nelle politiche e nei pro­gram­mi assume una valen­za ed una impor­tan­za ril­e­vante al cen­tro delle inizia­tive recen­te­mente con­fer­mate al ver­tice di Johannesburg.La è atti­va da tem­po in una azione di sen­si­bi­liz­zazione e di sosteg­no alle Autonomie locali .Il notev­ole afflus­so tur­is­ti­co che inter­es­sa i comu­ni del gen­era alcu­ni prob­le­mi, legati alla , qual­ità delle acque del lago e dell’aria, ricettiv­ità tur­is­ti­ca, dife­sa delle aree rurali e nat­u­rali, dif­feren­zi­azione dell’offerta tur­is­ti­ca. In questo con­testo è sta­to pre­dis­pos­to un prog­et­to pilota che coin­volge l’area del bas­so Gar­da, prog­et­to finanzi­a­to dal­la Regione Lom­bar­dia e cofi­nanzi­a­to dal­la Comu­nità Euro­pea, in un ter­ri­to­rio inter­es­sato a svilup­pare un tur­is­mo sosteni­bile. Il prog­et­to “SFIDA” (1 novem­bre 2002–31 mag­gio 2005) ha ottenu­to il con­trib­u­to del­lo stru­men­to finanziario LIFE-AMBIENTE del­la Comu­nità Euro­pea con lo scopo di real­iz­zare un sis­tema di sup­por­to alle deci­sioni per inte­grare la dimen­sione ambi­en­tale nei piani e nei pro­gram­mi delle pub­bliche ammin­is­trazioni; tale sis­tema ver­rà appli­ca­to in via sper­i­men­tale alla redazione di un piano per il tur­is­mo sosteni­bile che affron­terà in modo strate­gi­co i prob­le­mi del ter­ri­to­rio. Tra i part­ner impeg­nati il Cen­tro Ambi­ente di Poliedra – Politec­ni­co di farà da coor­di­na­men­to ed assis­ten­za ai Comu­ni di Padenghe, Poz­zolen­go, Sirmione e alla Regione Lom­bar­dia Strut­tura Azioni per lo Svilup­po Sosteni­bile del­la DG Qual­ità dell’Ambiente (che è anche cofi­nanzi­a­tore) che si impeg­n­er­an­no con per­son­ale inter­no. Un Sis­tema di Sup­por­to alle Deci­sioni (DSS) è uno stru­men­to che per­me­tte di avere sot­t’oc­chio alcune delle pos­si­bili soluzioni di un prob­le­ma pos­to. Res­ta comunque la respon­s­abil­ità del­la scelta di una soluzione rispet­to ad un’al­tra. Gli stru­men­ti che ver­ran­no sper­i­men­tati con­sen­ti­ran­no di offrire un sup­por­to infor­mati­co per:- orga­niz­zare la parte­ci­pazione per ren­der­la sig­ni­fica­ti­va e atti­va;- garan­tire la trasparen­za del­la pro­ce­dure e degli stu­di tec­ni­ci;- garan­tire la riper­cor­ri­bil­ità delle anal­isi effet­tuate;- con­sen­tire e facil­itare l’interazione tra i sogget­ti coin­volti. L’incontro sarà l’occasione per iniziare ad affrontare la tem­at­i­ca e pre­sentare gli stru­men­ti di sup­por­to che ver­ran­no predisposti.

Parole chiave: -