Si è discusso di viabilità da Gargnano a Limone. L’ente locale lavorerà per progettare la risistemazione della strada

Sistemare la Gardesana. Accordi Anas-Comunità

Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
Elena Cerqui

La pre­sen­tazione del libro «La stra­da nel­la roc­cia» scrit­to dal­lo stori­co Gian­car­lo Cav­alli­ni, ded­i­ca­to alla sto­ria del­la , è sta­ta anche l’occasione per dis­cutere sul futuro del­la prin­ci­pale via di comu­ni­cazione dell’alto Gar­da. La cor­nice dell’incontro, orga­niz­za­to dal­la Comu­nità mon­tana dell’alto Gar­da bres­ciano, è sta­ta la via di comu­ni­cazione più nat­u­rale: l’acqua del lago, per­cor­sa a bor­do del bat­tel­lo Italia. Un incon­tro «nato per porre l’attenzione alle esi­gen­ze del­la Garde­sana — ha dichiara­to il pres­i­dente del­la comu­nità mon­tana Bruno Faus­ti­ni, — di cui si par­la solo nel momen­to del gravis­si­mo bisog­no. È l’arteria prin­ci­pale per l’alto Gar­da, che è un ter­ri­to­rio ad alta vocazione tur­is­ti­ca, ma è anche un’arteria a costante ris­chio frane». E nel cor­so del dibat­ti­to è sta­ta resa nota un’importante novità: si sta per­fezio­nan­do un accor­do tra la Comu­nità mon­tana bres­ciano e la Sit (l’agenzia per­ifer­i­ca del Min­is­tero delle infra­strut­ture e trasporti), in modo da ottenere le risorse per la prog­et­tazione degli inter­ven­ti nec­es­sari sul­la Garde­sana. È la stes­sa Anas a caldeg­gia­re agli enti locali la prog­et­tazione degli inter­ven­ti, che così han­no mag­giori pos­si­bil­ità di essere real­iz­za­ti, e di stip­u­lare con­ven­zioni con altri enti che pos­sano antic­i­pare le spese di prog­et­tazione, che, una vol­ta approva­to il prog­et­to, ver­ran­no rim­bor­sate. Pro­prio un del­e­ga­to dell’Anas, il diret­tore area d’esercizio di , Age­lo Adamo, ha snoc­ci­o­la­to le cifre dei prossi­mi inter­ven­ti sul­la Garde­sana. Si stan­no por­tan­do a ter­mine lavori per la sis­temazione delle pro­tezioni sulle pen­di­ci roc­ciose per 4.5 mil­ioni di euro; men­tre nel tri­en­nio 2006–2008 è sta­to richiesto lo stanzi­a­men­to di 15.5 mil­ioni di euro per manuten­zione, ordi­nar­ia e stra­or­di­nar­ia, che riguarderà la sis­temazione di piaz­zuole di sos­ta; adegua­men­ti delle sezioni e mes­sa in sicurez­za delle gal­lerie; l’illuminazione, tramite linee gui­da, del­la gal­le­ria in ter­ri­to­rio di Limone. Nel con­trat­to di pro­gram­ma tri­en­nale dell’Anas ver­ran­no inter­es­sate la gal­le­ria Nanzel sul ter­ri­to­rio di Gargnano; la mes­sa in sicurez­za del trat­to Gargnano-Limone, e la gal­le­ria in local­ità For­bisi­cle a Tig­nale, che vedrà la con­seg­na dei lavori a novem­bre e ver­rà val­u­ta­ta, con gli enti locali, anche la neces­sità di chi­ud­ere momen­tanea­mente la stra­da. Al dibat­ti­to sono inter­venu­ti con un salu­to anche gli asses­sori region­ali Fran­co Nicoli Cris­tiani ed Alessan­dro Mon­e­ta; il pres­i­dente del­la Provin­cia Alber­to Cav­al­li, con gli asses­sori Paroli­ni e Mini­ni. Come dice­va­mo, nel cor­so dell’incontro è sta­to anche pre­sen­ta­to il vol­ume «La stra­da nel­la roc­cia», nato su prog­et­to grafi­co ed edi­to­ri­ale del­lo Stu­dio Negri di Bres­cia e sostenu­to dal­la Fon­dazione comu­nità bres­ciana. Il vol­ume intende ricostru­ire la sto­ria del­la Garde­sana nel trat­to che per­corre il .

Parole chiave: - -