Impegno & Riconoscimenti. Il «Giardino d’Europa» sarà assegnato sabato a Gabriele Lazzarini e Gianfranco Prandini Escursione da Novezza al Telegrafo, forti e incisioni rupestri

Soccorso alpino e protezione civile Adesso il Baldo li chiama per il p

24/04/2003 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
m.d.

Sarà con­seg­na­to saba­to prossi­mo alle ore 21 a vil­la Nich­eso­la al Pla­tano, sede del­la Comu­nità mon­tana del Bal­do, il pre­mio «Gia­rdi­no d’Eu­ropa», pro­mosso dal Cen­tro tur­is­ti­co gio­vanile Monte Bal­do di Capri­no in col­lab­o­razione con la Comu­nità mon­tana del Bal­do e con il patrocinio de L’Altro Gior­nale , edi­zione Bal­do-Gar­da. La giuria del pre­mio dopo aver esam­i­na­to le seg­nalazioni per­venute, ha deciso di asseg­nare ex-aequo la nona edi­zione del pre­mio 2003, al grup­po comu­nale del­la di Mal­ce­sine e a Gabriele Laz­zari­ni, fonda­tore del Soc­cor­so alpino veronese. Nel­la sezione ded­i­ca­ta a chi lavo­ra e vive in mon­tagna sono sta­ti pre­miati i sig­nori Raf­faele e Pao­la Loren­zi di Fer­rara di Monte Bal­do ed Ugo e Patrizia Bonafi­ni di San Zeno di Mon­tagna. «Il pre­mio “Gia­rdi­no d’Eu­ropa” è sta­to isti­tu­ito nel 1995 per seg­nalare per­sone, enti od asso­ci­azioni che si siano dis­tin­ti, in modo orig­i­nale, nel­la pro­mozione cul­tur­ale e tur­is­ti­ca del­l’area baldense, dif­fonden­done l’im­mag­ine e la conoscen­za», spie­ga Lui­gi Castel­let­ti, pres­i­dente del­la Comu­nità mon­tana del Bal­do, «e fa rifer­i­men­to alla denom­i­nazione “Hor­tus Europae” (Gia­rdi­no d’Eu­ropa) con cui il Monte Bal­do venne conosci­u­to all’es­tero per la ric­chez­za del­la flo­ra». Le moti­vazioni del­l’asseg­nazione del pre­mio sono le seguen­ti: il grup­po comu­nale del­la Pro­tezione civile di Mal­ce­sine, con il suo pres­i­dente Gian­fran­co Pran­di­ni, viene seg­nala­to per aver cura­to da più di ven­t’an­ni la nasci­ta, il coor­di­na­men­to e la val­oriz­zazione del­la pro­tezione civile nel ter­ri­to­rio del­la Comu­nità mon­tana del Bal­do, per l’im­peg­no di anti­ncen­dio boschi­vo e per l’in­ter­ven­to in occa­sione di emer­gen­ze e calamità nat­u­rali nel ter­ri­to­rio baldense. Gabriele Laz­zari­ni, che ha guida­to con com­pe­ten­za e pro­fes­sion­al­ità per oltre ven­t’an­ni la stazione veronese del Soc­cor­so alpino, è seg­nala­to per il suo spir­i­to di sol­i­da­ri­età che lo ha por­ta­to ad aiutare fer­i­ti, recu­per­are cor­pi di per­sone dece­dute e ricer­care per­sone dis­perse lun­go i sen­tieri del Monte Bal­do, sup­por­t­a­to da una instan­ca­bile opera di pre­ven­zione degli inci­den­ti in mon­tagna. Nel­la sezione dei res­i­den­ti sul­la mon­tagna baldense, sono sta­ti pre­miati i sig­nori Raf­faele e Pao­la Loren­zi, quale famiglia che colti­va ed ama la mon­tagna, per aver inizia­to l’at­tiv­ità casearia del­la lavo­razione del lat­te in local­ità Castel­lo di Fer­rara di Monte Bal­do, for­nen­do un prodot­to gen­uino di grande qual­ità; i sig­nori Ugo e Patrizia Bonafi­ni, all­e­va­tori, per prati­care l’alpeg­gio a Val­vac­cara, alla Prà e al Baito dei San­ti, dove si ded­i­cano con i figli alla lavo­razione del lat­te. La giuria ha seg­nala­to inoltre Fran­co Coltri, det­to Babo, per l’opera di divul­gazione e pro­mozione del­la conoscen­za del Monte Bal­do, dal pun­to di vista escur­sion­is­ti­co ed alpin­is­ti­co. Il pre­mio sarà con­seg­na­to in occa­sione del­la pre­sen­tazione del­la Gior­na­ta eco­log­i­ca e con­sis­terà in una tar­ga e in varie pub­bli­cazioni sul ter­ri­to­rio baldense del val­ore di cir­ca 300 euro. «L’al­bo d’onore di questi pri­mi nove anni del pre­mio», ricor­da Castel­let­ti, «inizia nel 1995 con l’asseg­nazione del riconosci­men­to a Euge­nio Cipri­ani e Ser­gio Bonafi­ni e con una men­zione allo stori­co Mario Marango­ni; nel 1996 ven­nero pre­miati i grup­pi Legam­bi­ente ed Equibal­do ed il nat­u­ral­ista Ennio Agrezzi; nel 1997 toc­cò alle asso­ci­azioni di Capri­no per il ripristi­no del­la stra­da romana, alla riv­ista La Val­dadi­ge nel cuore , ai nat­u­ral­isti Elisa Fat­torel­li e Pao­lo Cugil­di ed al restau­ra­tore Erminio Sig­nori­ni; nel 1998 il pre­mio andò a Vir­ginia Cristi­ni ed al Club alpino ital­iano, allo sporti­vo Andrea Dal­l’O­lio e ad Adri­ano Oli­boni; nel 1999 fu asseg­na­to alla riv­ista El Gre­mal di Bren­zone, alla scuo­la media Mon­sign­or L. Gaiter di Capri­no ed alla sezione Wwf del Bal­do-Gar­da; nel 2000 è sta­to asseg­na­to a Gior­gio Bovo ed al Comi­ta­to del Giug­no del cac­cia­tore di Cas­tion, men­tre nel 2001 sono sta­ti pre­miati Lil De Kock e il coro La Preara di Lubiara». L’an­no scor­so infine, il pre­mio «Gia­rdi­no d’Europa» è sta­to con­seg­na­to a Bruno Panziera del quo­tid­i­ano L’Are­na , ad Ange­lo Peretti ed alla Funi­via Mal­ce­sine-Monte Bal­do. La ser­a­ta di pre­mi­azione, che si ter­rà come det­to saba­to a vil­la Nich­eso­la sede del­la Cominità mon­tana del Bal­do, sarà alli­eta­ta dal­la pre­sen­za di un coro degli di Lubiara. Mau­r­izio Deli­bori Con­tin­u­ano le escur­sioni e le aperte a tut­ti, nel­l’en­troter­ra garde­sano. Si tiene domani a Fer­rara di Monte Bal­do una escur­sione gui­da­ta da Novez­za al Telegrafo, con ritro­vo alle ore 9 al rifu­gio Novezzi­na e rien­tro pre­vis­to per le ore 13.30. A Pas­tren­go è pre­vista invece una visi­ta gui­da­ta ai for­ti aus­triaci in occa­sione dei fes­teggia­men­ti del 155° anniver­sario del­la Car­i­ca, con ritro­vo alle ore 9 davan­ti alla chiesa par­roc­chiale di Pas­tren­go, e rien­tro pre­vis­to per le ore 12. Nel pomerig­gio, a Peschiera , vi sarà una visi­ta gui­da­ta alla cit­tà for­ti­fi­ca­ta, con ritro­vo alle ore 15 a Por­ta Verona e rien­tro per le 18. Dopodomani, saba­to, a Capri­no è pre­vista una escur­sione tra le con­trade di Gaon e Vilmez­zano, con ritro­vo alle ore 15 in piaz­za del Mon­u­men­to e rien­tro per le 18, men­tre a Bar­dolino vi sarà una visi­ta gui­da­ta alle Roc­che di Gar­da con ritro­vo alle ore 15 all’Is­ti­tu­to Tusi­ni e rien­tro pre­vis­to per le 17. Domeni­ca nel­la mat­ti­na­ta a Gar­da vi sarà una escur­sione gui­da­ta alle inci­sioni rupestri di Monte Bre e Monte Lup­pia, con ritro­vo alle ore 9.30 nel parcheg­gio di San Vig­ilio e rien­tro per le ore 12, men­tre a Bar­dolino si potrà fare una passeg­gia­ta da Cisano al cen­tro paese, con ritro­vo alle ore 10 alla Pieve di Cisano e rien­tro per le ore 12. Nel pomerig­gio infine, a Pas­tren­go , visi­ta gui­da­ta alle ville ed alle cor­ti storiche, in occa­sione del­la fes­ta del­la Car­i­ca, con ritro­vo alle ore 15 davan­ti alla chiesa par­roc­chiale e rien­tro pre­vis­to per le 18. Tutte le inizia­tive, aperte alla lib­era parte­ci­pazione, sono orga­niz­zate dal Cen­tro tur­is­ti­co gio­vanile El Vissinel e Monte Bal­do. Per infor­mazioni tele­fonare al Ctg allo 045.7200256.