Il bilancio 2005 di «Emergenza medico sanitaria». Il gruppo ha effettuato 651 trasporti programmati

Soccorso, un anno al top

Di Luca Delpozzo
Enrico Dugoni

Dod­i­ci mesi al servizio del­la comu­nità garde­sana val­go­no bene una fes­ta. Così per cel­e­brare il pri­mo anno di attiv­ità, il servizio «Emer­gen­za medico-san­i­taria» di Padenghe diret­to da Mau­ro Lus­sig­no­li ha orga­niz­za­to una cena sociale. Nell’occasione è sta­to pre­sen­ta­to il bilan­cio dell’associazione che opera su un baci­no di ven­ti pae­si gra­zie a quar­an­ta volon­tari, due auto e tre ambu­lanze. Un par­co mezzi des­ti­na­to ad ampli­ar­si ad aprile quan­do entr­erà in servizio una nuo­va auto­let­ti­ga. Nel 2005, l’associazione ha effet­tua­to 651 trasporti pro­gram­mati ded­i­can­do 582 ore in favore di dis­abili e dial­iz­za­ti. Diciot­to invece i servizi per man­i­fes­tazioni sportive. I volon­tari si sono occu­pati anche di assis­ten­za domi­cil­iare e infer­mieris­ti­ca svol­gen­do oltre mille uscite per inci­den­ti domes­ti­ci, stradali, o infor­tu­ni sul lavoro. Diciot­to i trasporti urgen­ti di organi da trapi­antare ese­gui­ti negli ulti­mi tre mesi. In mar­zo par­tirà un cor­so speci­fi­co per assis­ten­ti bag­nan­ti, in col­lab­o­razione con la Fin. Per infor­mazioni è pos­si­bile tele­fonare al 329 9293418. L’associazione risponde allo 030–990341 o alla e‑mail: www.emspadenghe.it.