«Impianti fotovoltaici sugli edifici pubblici: il Comune di Lonato punta all’autosufficienza energetica»

Sole e calore terrestre. A Lonato la città diventa ecologica

21/10/2009 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Gli impianti foto­voltaici instal­lati sug­li edi­fi­ci pub­bli­ci non solo pun­tano all’autosufficienza ener­get­i­ca del sin­go­lo fab­bri­ca­to ma, nel medio ter­mine, sono final­iz­za­ti a pro­durre un sur­plus di ener­gia da des­tinare ad altre infra­strut­ture. L’obiettivo — sosten­gono i pub­bli­ci ammin­stra­tori lonate­si — è la com­ple­ta auto­suf­fi­cien­za ener­get­i­ca del nos­tro Comune, incen­ti­van­do l’utilizzo di fonti pulite e rin­nov­abili”. Con­tin­ua in questi prog­et­ti la pos­i­ti­va sin­er­gia, inizia­ta nel 2007 con il pri­mo impianto sui mag­a­zz­i­ni comu­nali, tra il Comune di Lona­to e l’azienda che ha sede a Padenghe. Tut­ti gli inves­ti­men­ti in tale ambito rien­tra­no infat­ti nel “Servizio ener­gia”, il prog­et­to ideato dal­la munic­i­pal­iz­za­ta dei Comu­ni garde­sani.   Già real­iz­za­ti sono gli impianti sui mag­a­zz­i­ni comu­nali di via Ras­si­ca (attivi da giug­no 2007), la scuo­la dell’infanzia di Esen­ta e le due scuole pri­marie (ele­men­tari) di Cen­te­naro ed Esen­ta (in fun­zione dal 2009).  Per queste opere, com­p­lessi­va­mente, si par­la di 312 pan­nel­li foto­voltaici per una poten­za instal­la­ta di oltre 67 kWp. la pro­duzione annua è sti­ma­ta di cir­ca 77.700 kWh – medi­a­mente 19.400 kilo­wat­to­ra per ogni strut­tura –, con un impor­tante risparmio di emis­sioni di Co2 (qua­si 41.200 kg).  “Oltre ai quat­tro impianti in fun­zione, affer­ma l’asses­sore all’e­colo­gia Rober­to Vanaria Vanaria, “il nuo­vo asi­lo in viale Roma dis­porrà di ener­gia attra­ver­so pan­nel­li foto­voltaici, impianti solari ter­mi­ci, sonde geot­er­miche e cen­trale ter­mi­ca, pre­dis­posti dal­la munic­i­pal­iz­za­ta Gar­da Uno».  

Parole chiave: