Solferino inaugura un monumento a Henry Dunant e presenta un libro.

21/06/2014 in Attualità
Di Luigi Del Pozzo

Alle ore 17.30sarà scop­er­to il mon­u­men­to a Hen­ry Dunant, l’uomo d’affari svizze­ro che nel 1859 si tro­vò spet­ta­tore del­la carn­efic­i­na a cui diede luo­go la battaglia di Solferi­no e di San Mar­ti­no del 24 giug­no e ne fece conoscere all’Europa e al mon­do le impres­sio­n­an­ti pro­porzioni nel suo libro del 1862 Un sou­venir de Solferi­no. Fu in segui­to a tale dram­mat­i­ca espe­rien­za che Dunant con­cepì l’idea di accor­di tra gli sta­ti che tute­lassero i fer­i­ti delle guerre. Tra il 1863 e il 1864 riuscì pri­ma a cos­ti­tuire a un comi­ta­to che si può con­sid­er­are l’embrione del­la futu­ra Croce Rossa, quin­di a con­vo­care a Ginevra una con­feren­za inter­nazionale sul tema. L’iniziativa del mon­u­men­to è del Comi­ta­to Dunant di Solferi­no.

Pre­siedu­to da Gas­tone Savio, il Comi­ta­to ha altresì pro­mosso la pub­bli­cazione di un vol­ume divul­ga­ti­vo sul tema, di cui si è occu­pa­to speci­fi­ca­mente l’Istituto man­to­vano di Sto­ria con­tem­po­ranea e che sarà pre­sen­ta­to il mat­ti­no alle ore 11 pres­so la Locan­da all’A­van­guardia di Solferino

Il libro, inti­to­la­to «Da Solferi­no a Ginevra. Hen­ry Dunant, la nasci­ta del­la Croce Rossa e lo svilup­po del dirit­to uman­i­tario inter­nazionale», è opera di Costan­za Bertolot­ti ed è cura­to e illus­tra­to da Mari­da Brig­nani. Par­tendo dal­la nar­razione del­la battaglia del 24 giug­no, ricostru­isce il con­testo entro cui mat­u­rarono le idee di Dunant e ne illus­tra gli svilup­pi riper­cor­ren­do la sto­ria dell’azione del­la Croce Rossa e del dirit­to uman­i­tario sino alla Sec­on­da guer­ra mon­di­ale. L’introduzione al libro get­ta uno sguar­do al più vas­to panora­ma, europeo e mon­di­ale, dell’attenzione che matu­ra nell’Ottocento nei con­fron­ti del trat­ta­men­to dei fer­i­ti e accen­na alla tradizione di pen­siero, da Grozio a Rousseau, in cui affon­da le radi­ci il nuo­vo dirit­to umanitario.

Per la gior­na­ta del 21 il pro­gram­ma del­la Soci­età Solferi­no e San Mar­ti­no prevede altre man­i­fes­tazioni oltre allo sco­pri­men­to del mon­u­men­to e alla pre­sen­tazione del libro: una mostra a San Mar­ti­no e una a Solferi­no; la fiac­co­la­ta del­la Croce Rossa a Solferi­no (ore 20); un con­cer­to a San Mar­ti­no (ore 21.30); un annul­lo filatelico. Altre inizia­tive sono altresì in cal­en­dario per i giorni successivi.