Hanno superato brillantemente il parere di alcuni grandi esperti europei di vini i primi 7 "Lugana Superiore" Doc entrati recentemente a far parte del mercato internazionale enoico.

Sommeliers europei e mondiali valutano i primi Lugana Superiore DOC

Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo

Han­no super­a­to bril­lante­mente il parere di alcu­ni gran­di esper­ti europei di vini i pri­mi 7 “Lugana Supe­ri­ore” Doc entrati recen­te­mente a far parte del mer­ca­to inter­nazionale enoico.Un parere assai sig­ni­fica­ti­vo, e par­ti­co­lar­mente gra­di­to, vis­to che gli esper­ti in ques­tione era­no addirit­tura pres­i­den­ti nazion­ali del­l’AIS e delle rispet­tive nazioni come il croa­to Ninoslav Dus­per, il gre­co Touloumtzis Kostas ed il tedesco Guy Bon­nefoit. A far loro gli onori di casa, oltre al pres­i­dente del Con­sorzio Francesco Ghi­ral­di, era pre­sente in duplice veste sia di pres­i­dente mon­di­ale che nazionale dei som­me­liers, Giuseppe Vaccarini.A lui il com­pi­to di una pre­sen­tazione gen­erale di questi nuovi prodot­ti ottenu­ti gra­zie ad una vari­azione, volu­ta dal Con­sorzio Tutela Lugana a nome degli stes­si pro­dut­tori, ed inseri­ta dal­l’ap­posi­ta Com­mis­sione min­is­te­ri­ale, un paio di anni orsono nel dis­ci­pli­nare di pro­duzione che rego­la qual­si­asi tipolo­gia di vini DOCG, DOC e IGT italiani.I par­ti­co­lari pro­dut­tivi invece sono sta­ti pre­sen­tati ai gra­di­ti ospi­ti dagli stes­si pro­dut­tori di Lugana Supe­ri­ore: Fabio Con­ta­to per la Proven­za di Desen­zano, Fran­co Vis­con­ti per la Vis­con­ti di Desen­zano, Car­lo Veronese per la Can­ti­na Marang­o­na, Nun­zio Ghi­ral­di per il Podere Corte Tosi­ni di Poz­zolen­go, Dino Rebay per la Rebay di Sirmione, per le Can­tine del­la Valte­n­e­si e del­la Lugana di Moni­ga del Gar­da, Pao­lo Fabi­ani la . Nel cor­so delle oper­azioni di assag­gio degli 7 cam­pi­oni, avvenu­ti nel­la cen­tralis­si­ma sede del Con­sorzio dis­lo­ca­ta pro­prio nei pres­si del­l’in­gres­so di Sirmione a pochi pas­si dal maestoso castel­lo scaligero e a fian­co degli Uffi­ci del Tur­is­mo, il sin­da­co di Sirmione Mau­r­izio Fer­rari, accom­pa­g­na­to dal­l’Asses­sore allo Sport e Tem­po Libero Cinzia Ambrosi e dal­l’Asses­sore al Bilan­cio Gior­dano Sig­nori, com­pli­men­tosi con gli autorevoli ospi­ti per le loro apprez­zate con­sid­er­azioni ver­so questo nuo­vo prodot­to ottenu­to nelle terre garde­sane e sirmione­si, ha aus­pi­ca­to anche che la nuo­va sede recen­te­mente affi­da­ta dal Comune di Sirmione al Con­sorzio Tutela Lugana, pos­sa con­tribuire ad un ulte­ri­ore pro­mozione e divul­gazione di questo eccezionale conosci­u­to ed apprez­za­to sin dai tem­pi remoti e predilet­to da papi, re ed imperatori.Vaccarini ringrazian­do i pre­sen­ti ha dato appun­ta­men­to per il prossi­mo incon­tro di set­tem­bre che vedrà pre­sen­ti a Sirmione, in occa­sione del loro Con­gres­so nazionale, tut­ti i som­me­liers ital­iani ed alcune rap­p­re­sen­ta­tive inter­nazion­ali.

Parole chiave: - -