PER INFORMARE SULLA QUALITA’ DELLE ACQUE DI BALNEAZIONE

SOMMERSERVICE E SEGRETERIA AMBIENTALE

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

SOMMERSERVICE E SEGRETERIA AMBIENTALEPER INFORMARE SULLA QUALITA’ DELLE ACQUE DI BAL­NEAZIONEAnche per la sta­gione esti­va 2001 ritor­na sul lago il servizio ADAC/Sommerservice, inizia­ti­va mirante a fornire, in par­ti­co­lare agli ospi­ti tedeschi, una cor­ret­ta infor­mazione sul­la qual­ità delle acque di balneazione.Sommerservice ha pre­so avvio nei pri­mi giorni di giug­no con l’arrivo sul Gar­da del biol­o­go incar­i­ca­to dall’Istituto di Idro­bi­olo­gia di Costan­za per con­to dell’ADAC – il pres­ti­gioso Auto­mo­bil Club Tedesco che con­ta oltre 14 mil­ioni di iscrit­ti – di elab­o­rare, tenen­do con­to dei lim­i­ti sta­bil­i­ti dal­la nor­ma­ti­va comu­ni­taria euro­pea, i dati rac­colti gra­zie alla pun­tuale col­lab­o­razione degli Uffi­ci di Igiene pub­bli­ca delle Aziende San­i­tarie locali, del­l’ARPAV di Verona, del Lab­o­ra­to­rio di San­ità Pub­bli­ca dell’ASL di Bres­cia, del­l’Azien­da San­i­taria del­la Provin­cia Autono­ma di Tren­to, nonché dei Servizi mete­o­ro­logi­ci del­la Regione Vene­to, del­la Provin­cia di Bres­cia e dell’Agenzia provin­ciale per la Pro­tezione dell’Ambiente del­la Provin­cia Autono­ma di Tren­to – Isti­tu­to di Idro­bi­olo­gia di Riva del Gar­da e pre­dis­porre bol­let­ti­ni infor­ma­tivi aggior­nati che l’ADAC dif­fonde tele­foni­ca­mente, a mez­zo stam­pa e tramite Internet.Ma per chi già si tro­va sul lago o per i tur­isti ital­iani è fun­zio­nante il servizio di Seg­rete­ria ambi­en­tale e tur­is­ti­ca che for­nisce infor­mazioni mete­o­ro­logiche, indi­cazioni cir­ca la ricettiv­ità, le infra­strut­ture e le attiv­ità sportive e ricre­ative e le man­i­fes­tazioni cul­tur­ali e d’intrattenimento orga­niz­zate nei diver­si pae­si del lago. A questo servizio si può accedere tele­fo­nan­do alla sede del­la Comu­nità del Gar­da (0365 290411) oppure con­sul­tan­do il sito Inter­net www.lagodigarda.it, costan­te­mente aggior­na­to. Il servizio, volu­to del­la al fine di tute­lare la cor­ret­ta e pun­tuale infor­mazione dell’utenza tur­is­ti­ca garde­sana, è sostenu­to dall’Ente Nazionale Ital­iano per il Tur­is­mo, dalle Regioni Lom­bar­dia e Vene­to e del­la Provin­cia Autono­ma di Tren­to — APT del Gar­da Trentino.In tema di acque di bal­neazione pare oppor­tuno, infine, seg­nalare che gra­zie anche all’interessamento del­la Comu­nità e dei Par­la­men­tari garde­sani, un recente Decre­to Legge con­sente alle Regioni di derog­a­re ai val­ori lim­ite dell’ossigeno dis­ci­olto, uno dei tan­ti para­metri in base ai quali una spi­ag­gia è defini­ta bal­ne­abile o non.

Parole chiave:

Commenti

commenti