Il primo passo in Austria poi arrivano Istria e Baviera

Sono tre i «gemelli» di Natale

22/11/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
a.p.

Sarà Davide Bendinel­li, nel duplice ruo­lo di asses­sore provin­ciale al tur­is­mo e di sin­da­co di Gar­da, ad inau­gu­rare il mer­cati­no di di Inns­bruck nel pomerig­gio di ven­erdì 23 novem­bre. Una del­egazione garde­sana sarà nel­la cit­tad­i­na tirolese per strin­gere accor­di di col­lab­o­razione fra le rispet­tive realtà tur­is­tiche. Una maniera per rin­sal­dare l’amicizia nata la scor­sa estate, quan­do giun­sero sul lago il sin­da­co di Inns­bruck, Her­wing Van Staa, e il diret­tore del cas­inò del­la cit­tà aus­tri­a­ca, Hannes Math­e­ow­itsch, gra­zie all’iniziativa di Rudi Fed­er­spiel, con­sigliere comu­nale del capolu­o­go tirolese, ma anche veronese d’adozione, vis­to che ha casa a San­ta Lucia ai Mon­ti, sulle colline moreniche a sud del Gar­da. «Riten­go che per noi sia impor­tante cer­care di con­clud­ere nel migliore dei modi un’intesa con Inns­bruck — dice Bendinel­li — per­ché potremo trarne rec­i­pro­co van­tag­gio tur­is­ti­co. È vero che dal pun­to di vista del numero di abi­tan­ti abbi­amo poco in comune, ma in ter­mi­ni di pre­sen­ze tur­is­tiche siamo molto vici­ni». E che comunque fra le due local­ità ci sia già del buon feel­ing è dimostra­to non solo dal doppio scam­bio di vis­ite, ma anche dal fat­to che Inns­bruck sarà tra i pro­tag­o­nisti del Natale tra gli olivi a Gar­da, dal 30 novem­bre al 2 dicem­bre. La del­egazione aus­tri­a­ca porterà sul lago la pro­pria gas­trono­mia tipi­ca, una mostra di cristal­li Swarovs­ki e un po’ del cli­ma del pro­prio cas­inò, con una sala da gio­co dimostra­ti­va nel­la palazz­i­na delle espo­sizioni. L’intero pro­gram­ma natal­izio garde­sano sarà inoltre illus­tra­to nel cor­so di una con­feren­za stam­pa che ver­rà tenu­ta ven­erdì a Inns­bruck. «Si trat­terà di un impor­tante pas­so in avan­ti lun­go la stra­da di una forte ami­cizia fra le nos­tre comu­nità — dice il vicesin­da­co Gian Pao­lo Rossi -, anche se la nos­tra sarà una visi­ta lam­po: torner­e­mo già in ser­a­ta, anche per non gravare sulle casse comu­nali. Res­ta però chiara l’intenzione di svilup­pare inter­scam­bi nei set­tori del­la cul­tura, del­lo sport e del tur­is­mo». Quel­lo con Inns­bruck non è però l’unico natal­izio per Gar­da. Il pro­gram­mone del Natale tra gli olivi prevede infat­ti spazi ris­er­vati anche all’Istria e alla cit­tad­i­na tedesca di Beil­ne­gries. La regione istri­ana sarà di sce­na dal 14 al 16 dicem­bre. Ci saran­no una mostra di e un’esposizione di , ma anche uno stand gas­tro­nom­i­co con la cuci­na del­la zona. Anche in questo caso l’amicizia è nata da poco. È sta­to infat­ti a Gar­da di recente Ivan Jacov­cic, una delle mas­sime autorità politiche istri­ane, leader del par­ti­to region­al­ista del­la Dieta Istri­ana. Sino a pochi mesi fa tito­lare del dicas­t­ero per l’Europa nel gov­er­no croa­to, Jacov­cic ha las­ci­a­to l’incarico per assumere la pres­i­den­za del­la giun­ta regionale. Per quan­to riguar­da la local­ità bavarese di Beil­ngries, un ipote­si di gemel­lag­gio era sta­ta son­da­ta dal­la prece­dente ammin­is­trazione. «Li abbi­amo invi­tati per­ché non vogliamo trascu­rare i rap­por­ti instau­rati in pas­sato» dice Bendinel­li. Il sin­da­co di Beil­ngries, Franz Xaver Uhl, era sta­to a Gar­da per ver­i­fi­care pos­si­bili col­lab­o­razioni: la part­ner­ship sfo­cerà nel­la pre­sen­za degli stand bavare­si sul lun­go­la­go dal 4 al 6 gen­naio prossimi.