Collegava la zona di Retelino con il centro paese

Sospeso il servizio di bus navetta Il sindaco: «D’estate non serve»

21/07/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Katia Toninelli

Sospe­so il servizio del bus navet­ta. Cer­ta­mente saran­no sta­ti in molti i mal­cesine­si a chieder­si in questi giorni, che fine ha fat­to il pull­man (aran­cione e di mod­es­ta qual­ità) che nei mesi scor­si trasporta­va i tur­isti dal­la zona di Retelino fino in cen­tro paese. Il moti­vo per cui non si è più vis­to cir­co­lare è che il servizio è sta­to sospe­so. A comu­ni­car­lo è il pri­mo cit­tadi­no, il sin­da­co Giuseppe Lom­bar­di, sec­on­do il quale nei mesi di luglio e agos­to il traf­fi­co di pull­man in paese cala notevol­mente e il servizio del bus navet­ta non è più così indis­pens­abile. Tale servizio era sta­to adot­ta­to affinché l’en­tra­ta del paese non fos­se intasa­ta dalle cor­riere che arrivano ogni giorno, e che scar­i­cano i tur­isti tut­ti nel­lo stes­so pun­to: alla roton­da. Con l’in­tro­duzione di un mez­zo di trasporto comu­nale si è cer­ca­to di costrin­gere i pull­man tur­is­ti­ci a parcheg­gia­re in una zona (Retelino) appe­na fuori Mal­ce­sine; i tur­isti poi sareb­bero arrivati in paese con il mez­zo comu­nale. Ma in un mese e mez­zo di attiv­ità i prob­le­mi non sono man­cati e ad ammet­ter­lo è anche il capo dei vig­ili, Luig­i­no Bre­sao­la: «Si trat­ta di una scelta provvi­so­ria. Nel piano urbano del traf­fi­co sono inserite diverse soluzioni per ovviare al prob­le­ma dei pull­man all’en­tra­ta del paese. Si stan­no val­u­tan­do varie alter­na­tive. Quel­la del bus navet­ta si sape­va che non era cer­to una scelta otti­male, ma in parte è servi­ta.» «All’inizio», con­tin­ua Bre­sao­la, «è sta­to dif­fi­cile con­vin­cere gli autisti a recar­si in local­ità Retelino, non ne vol­e­vano sapere. E infine c’è da dire che un solo pull­man (por­ta­ta 100 per­sone) non può far fronte all’enorme mole di lavoro che il servizio real­mente richiede, quin­di era sicu­ra­mente insuf­fi­ciente». Anche l’As­so­ci­azione com­mer­cianti, pro­motrice del­l’inizia­ti­va, ha dovu­to ren­der­si con­to che il servizio non ha dato i risul­tati sperati. Alcu­ni tur­isti piut­tosto che fer­mar­si a Retelino e pren­dere un altro bus per arrivare in paese, essendo a Mal­ce­sine di pas­sag­gio e con un’ora di tem­po a dis­po­sizione, preferivano non fer­mar­si. Ora in munici­pio si stan­no già stu­dian­do soluzioni alter­na­tive, che forse già l’an­no prossi­mo potreb­bero trovare un gius­to riscon­tro. Il bus-navet­ta invece ripren­derà il pro­prio servizio l’1 set­tem­bre per ter­minare alla fine del mese.