Per riqualificare il lungolago Nel progetto una passeggiata e l’ampliamento del Feltrinelli

Spiagge da rifare. Il Comune chiede i fondi a Milano

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
M.TO.

È sicu­ra­mente l’ultimo tas­sel­lo man­cante al rifaci­men­to del lun­go­la­go di Desen­zano che da anni è inter­es­sato da lavori, per cer­ti ver­si anche controversi.Ci vogliono però almeno 3 mil­ioni di euro, qua­si 6 mil­iar­di delle vec­chie lire, per­ché pos­sa essere real­iz­za­to. E l’amministrazione comu­nale non ne ha di cer­to, con­sid­er­a­to che da tem­po l’assessore al bilan­cio Ser­gio Paroli­ni e il sin­da­co Cino Anel­li pred­i­cano risparmio a causa del­la pre­sun­ta «mas­sa di deb­iti» che avreb­bero ered­i­ta­to dal­la giun­ta Pienazza.Eppure, quel­la dei lavori tra l’incrocio di via Gram­sci, all’altezza del­la sede Asl, e il cen­tro bal­n­eare Desen­zani­no è un’opera da fare per il rilan­cio tur­is­ti­co del­la cit­tà e per una val­oriz­zazione dell’area a lago. Tre mil­ioni che, però, non ci sono. E allo­ra gli asses­sori Pao­lo Abate, ai lavori pub­bli­ci, e Diego Beda, al tur­is­mo e attiv­ità pro­dut­tive, si sono incon­trati l’altro giorno con l’assessore regionale allo sport Pier­gian­ni Pros­peri­ni, casa e bar­ca a Desen­zano, a cui han­no chiesto di per­orare la causa del­la cit­tà in giun­ta a .«È sta­to un incon­tro profi­c­uo e inter­es­sante per­ché — spie­ga Abate — l’assessore regionale ha assi­cu­ra­to il pro­prio impeg­no per stu­di­are come e quan­do inserire quest’opera tra quelle che potran­no essere finanzi­ate: nul­la di sicuro, solo un impeg­no, e noi ci speriamo».Il prog­et­to è già pron­to, man­cano solo alcu­ni det­tagli, le opere sono con­for­mi al piano rego­la­tore e, dal pun­to di vista ambi­en­tale, stori­co-arche­o­logi­co e dema­niale, ha ottenu­to un parere pre­lim­inare favorev­ole dal­la con­feren­za dei servizi sulle con­ces­sioni lacuali svoltasi tem­po fa.L’ampliamento dell’attuale passeg­gia­ta sarà por­ta­ta da 4 metri a 4 metri e mez­zo con la real­iz­zazione di una pista a fian­co del per­cor­so pedonale. Ver­ran­no allargate anche le aiuole e la spi­ag­gia Fel­trinel­li con la creazione di un nuo­vo pun­to belvedere real­iz­za­to su pali che andrebbe a cir­con­dare l’edificio del­la pre­sa a lago dell’acquedotto di Desen­zano. La spi­ag­gia ver­rà inoltre ampli­a­ta attra­ver­so i due pen­nel­li esisten­ti e con una passerel­la per per­me­t­tere l’accesso ai disabili.La pavi­men­tazione del­la passeg­gia­ta sarà carat­ter­iz­za­ta dall’impiego di mate­ri­ale pregev­ole come por­fi­do, mar­mo rosso di Verona, gran­i­to. E anco­ra, l’illuminazione sarà par­ti­co­lar­mente cura­ta.

Parole chiave: -