Progetto

Sportelli dedicati al turismo

Di Luca Delpozzo
E.GR.

La sta­gione esti­va sul Gar­da è agli sgoc­ci­oli, ma in Provin­cia si pen­sa già al futuro. «Abbi­amo riscon­tra­to che nel­l’area Garde­sana man­ca un uffi­cio per i servizi ai tur­isti», com­men­ta Ric­car­do Mini­ni, asses­sore al Turismo.Con i comu­ni è sta­to così sti­la­to un pro­to­col­lo per la real­iz­zazione di questi uffi­ci d’in­for­mazione. Il tut­to di fat­to è anco­ra in fase di stu­dio, ma nel frat­tem­po l’idea è sta­ta pre­sen­ta­ta in Regione.L’obiettivo è facil­itare la fruizione del ter­ri­to­rio da parte di chi viag­gia. «Gli enti locali devono pro­porre attiv­ità e inter­ven­ti sul ter­ri­to­rio. Noi, invece, dob­bi­amo curare la strate­gia. Pre­dis­porre quel­la che è la comu­ni­cazione e preparare il pri­mo approc­cio per un tur­ista. Aiu­tar­lo a conoscere le offerte del­la zona».Gli uffi­ci saran­no dis­posti sulle strade prin­ci­pali, «per­chè il tur­ista oggi non vuole perdere tem­po». Nell’area garde­sana vi saran­no in totale 4 pun­ti infor­ma­tivi. Oltre a quel­lo già esistente a Sirmione, saran­no pre­dis­posti a Desen­zano, nel­la zona Limone-Gargnano e in Valtenesi.