Tradizione e novità, territorio e caratura internazionale: da domenica 24 ottobre riparte il cartellone dedicato ai concerti organizzati dall’Amministrazione fino a Pasqua 2022.

Stagione concertistica 2021/2022: la musica torna protagonista a Desenzano

Parole chiave: -
Di Redazione

I gran­di appun­ta­men­ti musi­cali tor­nano nel­la cap­i­tale del Gar­da dopo la lun­ga pausa causa­ta dalle restrizioni dovute alla pan­demia da Covid-19. La nuo­va sta­gione con­cer­tis­ti­ca desen­zanese par­tirà a bre­vis­si­mo e non si fer­merà fino ad aprile del 2022 con il con­clu­si­vo con­cer­to pasquale.

Andan­do in ordine crono­logi­co, il cartel­lone, mostra un pri­mo appun­ta­men­to pre­vis­to per domeni­ca 24 otto­bre quan­do andrà in sce­na la “Bohème” di Puc­ci­ni pres­so l’Auditorium Celesti: una parten­za impor­tante con la sto­ria del­la musi­ca in sce­na e con inter­preti del cal­i­bro di Anna Bor­dignon, Alessia Pin­tossi, Davide Piag­gio, Omar Kama­ta e Clau­dio Bon­figlio al pianoforte.

Cam­bia il mese ma non il luo­go per la tap­pa suc­ces­si­va del­la rasseg­na: il 21 novem­bre, alle 17:00, sem­pre all’Auditorium Celesti, si ter­rà il “Recital pianis­ti­co di Car­lo Guaitoli” che gra­zie anche alle musiche di Chopin, dedicherà la sua per­for­mance alla “Gior­na­ta Inter­nazionale per l’eliminazione del­la vio­len­za con­tro le donne”. Note impor­tan­ti per veico­lare uno dei mes­sag­gi più urgen­ti del­la nos­tra sto­ria recente.

Tradizione e qual­ità dei musicisti locali si incon­tr­eran­no invece il 12 dicem­bre per il “Con­cer­to di San­ta Cecil­ia” che sarà cura­to e real­iz­za­to come sem­pre dall’Ente Filar­mon­i­co Ban­da Cit­tad­i­na di Desen­zano del Gar­da: dalle 16:00, nel Teatro Alber­ti, pren­derà vita uno degli appun­ta­men­ti più atte­si di tut­ta la sta­gione invernale.

La lin­ea del tem­po musi­cale si fer­merà poi a fine dicem­bre con i con­cer­ti di , 23 dicem­bre, e di fine anno, 29 dicem­bre. Il pri­mo sarà par­ti­co­lar­mente pres­ti­gioso in quan­to in Duo­mo arriverà la Filar­mon­i­ca del Fes­ti­val Pianis­ti­co Inter­nazionale di Bres­cia e Berg­amo con il diret­tore M° Pier Car­lo Orizio. Accan­to a loro saran­no pre­sen­ti anche i com­po­nen­ti del coro “I Pic­coli Musi­ci” e il diret­tore M° Mario Mora. La fine del 2021 è sta­ta invece affi­da­ta all’Accademia Vir­giliana e a Pao­lo Ghi­doni nel­la chiesa di San Michele Arcan­ge­lo a Riv­oltel­la: le musiche di J.S. Bach, F. Mendelssohn, A. Piaz­zol­la accom­pa­g­n­er­an­no gli spet­ta­tori nel miglior modo pos­si­bile ver­so il 2022.

Il 23 gen­naio 2022 si tor­na all’Auditorium Celesti con il Duo Ital­iano, Mau­ro Tor­torel­li e Angela Mel­lu­so, che si cimenterà per portare in sce­na Beethoven, Mozart, Castel­n­uo­vo Tedesco e de Falla.

Penul­ti­mo appun­ta­men­to sem­pre in Audi­to­ri­um il 20 feb­braio con il “Recital pianis­ti­co a quat­tro mani”, con il duo pianis­ti­co Sara Cos­ta e Fabi­ano Casano­va e con le musiche di P.I. Tchaikovsky, M.I. Glin­ka, M.I. Balakirev.

Si con­clude, come det­to, il 13 aprile 2022 con il “Con­cer­to di Pasqua” nel­la chiesa di San Bia­gio a Riv­oltel­la, cura­to dall’Associazione “Musi­ca InCAnto”.

L’assessore alla Cul­tura com­men­ta così la pro­pos­ta 2021/2022: “Solo ora che è ripar­ti­ta la musi­ca con­cer­tis­ti­ca pos­si­amo dirci sod­dis­fat­ti del per­cor­so di nor­mal­iz­zazione post pan­demia. Per­sonal­mente, pre­sen­ziare ai con­cer­ti sul nos­tro ter­ri­to­rio è una delle cose che più mi è man­ca­ta in quest’ultimo peri­o­do e sono con­tenta di aver ritrova­to una pro­pos­ta molto pres­ti­giosa, che las­cia spazio alla local­ità sen­za far­si man­care quel respiro inter­nazionale che è da sem­pre la vocazione di Desen­zano del Gar­da. Ben­tor­na­ta musi­ca dunque e che sia una buona sta­gione con­cer­tis­ti­ca per tutti”.

Parole chiave: -