Il «caso» Gardesana. Nuova mazzata per la viabilità limonese: si allungano i tempi a Nanzel. Oggi incontro a Trento, domani un nuovo sopralluogo

Statale chiusa fino a Pasqua

09/01/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

Limone è stret­to in una mor­sa. Con un’or­di­nan­za emes­sa ieri, l’Anas ha deciso di chi­ud­ere la Garde­sana anche a sud del­la cit­tad­i­na. Moti­vo: com­pletare i lavori di dis­gag­gio e bonifi­ca del­la parete, in segui­to alla frana del 18 novem­bre. E così, alle pre­oc­cu­pazioni esisten­ti, se ne aggiun­gono altre, deter­mi­nate dal­la dura­ta del bloc­co: fino al 14 aprile, vig­ilia di Pasqua. La situ­azione adesso è chiara: il tran­si­to è imped­i­to ver­so nord, tra Limone e Riva, fino a chissà quan­do. Le ultime rif­les­sioni (da parte del­la Provin­cia di Tren­to) parla­vano di chiusura defin­i­ti­va in atte­sa del­la costruzione di un tun­nel. E, da oggi, è chiusa la statale anche ver­so sud, pur essendo con­sen­ti­ti spi­ragli al tran­si­to in fasce orarie: dalle 7.30 alle 8.30; dalle 12.30 alle 13.30 e dalle 17 alle 18. Il sin­da­co limonese Bat­tista Mar­tinel­li si chiede però come potrà essere garan­ti­to il pas­sag­gio not­turno ai mezzi di soc­cor­so. Ver­so Riva non si può andare; ver­so Salò l’im­pre­sa sospenderebbe i lavori durante il giorno per con­sen­tire il pas­sag­gio delle ambu­lanze: ma di notte? È sta­ta notev­ole la sor­pre­sa, ieri, quan­do la notizia di un bloc­co così lun­go si è prop­a­ga­ta. Tan­to più che si ritene­va che questo nuo­vo stop a Nanzel si sarebbe pro­trat­to per poche set­ti­mane. Invece la maz­za­ta è di quelle che las­ciano il seg­no. Ora si spera nel­la revi­sione del­la deci­sione da parte del­l’Anas e — soprat­tut­to — nel­l’ac­cel­er­azione dei tem­pi per la mes­sa in sicurez­za del­la parete di Nanzel, per­ché sia con­sen­ti­ta la defin­i­ti­va aper­tu­ra al traf­fi­co. Dovesse essere con­fer­ma­ta ques­ta deci­sione, nei prossi­mi mesi Limone dovrà fare affi­da­men­to sui traghet­ti del­la (da oggi sono in vig­ore i nuovi orari ver­so Riva) oltre alla pos­si­bil­ità si salire a Tremo­sine, attra­ver­so la provin­ciale piut­tosto tor­tu­osa. A nord di Limone (frana del­la Roc­chet­ta del 22 dicem­bre), qualche deci­sione potrebbe invece mat­u­rare a breve, forse addirit­tura oggi. Intan­to, la stra­da res­ta chiusa. Per­cor­ren­do la Garde­sana ver­so sud, un altro bloc­co alla cir­co­lazione ci sarà a For­bisi­cle, dove i lavori era­no sta­ti sospe­si per le fes­tiv­ità. Il dis­gag­gio e la posa di reti e para­mas­si sono ripresi ieri e il pas­sag­gio è esclu­so tra le 8.30 e le 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30. Questo ulte­ri­ore bloc­co mette a dis­a­gio — come nei mesi scor­si, d’al­tronde — anche Cam­pi­one. Gli abi­tan­ti pos­sono muover­si (durante la gior­na­ta) solo in direzione di Tremo­sine, vis­to che il traghet­to non serve la frazione. A queste novità piut­tosto nere, s’è aggiun­to ieri qualche rag­gio di sole, che è tor­na­to a fare capoli­no. In mat­ti­na­ta le piogge dei giorni prece­den­ti ave­vano comunque causato l’en­nes­i­ma brut­ta sor­pre­sa: un pic­co­lo smot­ta­men­to di pochi metri cubi tra Gargnano e Toscolano Mader­no, sul quale sono subito inter­venu­ti gli uomi­ni del­l’Anas. Tra oggi e domani, frat­tan­to, gli appun­ta­men­ti attorno all’ar­go­men­to-Garde­sana van­no molti­pli­can­dosi. Il più impor­tante è in pro­gram­ma nel tar­do pomerig­gio di oggi, pres­so la Provin­cia autono­ma di Tren­to. Parteciper­an­no i sin­daci di Riva (Cesare Mal­ossi­ni) e Limone (Bat­tista Mar­tinel­li). Da parte trenti­na la pro­pos­ta del­la chiusura defin­i­ti­va del­l’at­tuale Garde­sana, alla Roc­chet­ta di Riva, dov’è cadu­ta l’ul­ti­ma frana. In alter­na­ti­va, in quel trat­to ver­rà costru­ito un tun­nel. Sul­l’al­tra spon­da sono arroc­cati i comu­ni garde­sani, Riva com­pre­sa, che approvano la costruzione del nuo­vo tun­nel, ma chiedono che nel frat­tem­po sia mes­sa in sicurez­za la statale, per con­sen­tire il tran­si­to. Domani mat­ti­na, appun­ta­men­to sul ver­sante bres­ciano, a Nanzel. Tec­ni­ci ed esper­ti del­l’Anas potreb­bero dire una paro­la più pre­cisa. C’è chi attende una mod­i­fi­ca all’or­di­nan­za di chiusura fino a Pasqua, emes­sa ieri. Ma sul tavo­lo ci sono anche altre ques­tioni, affat­to mar­gin­ali. Sem­pre domani (ore 15) si ter­rà un’assem­blea stra­or­di­nar­ia in Comu­nità mon­tana (a Vil­la di Gargnano) con­vo­ca­ta da Bruno Faus­ti­ni. Argo­men­to, nat­u­ral­mente, la stra­da. E domani sera, Con­siglio comu­nale stra­or­di­nario a Riva (ore 20 alla Roc­ca). Anche qui si par­lerà di Gardesana.

Parole chiave: