Storia di un cantastorie” Concerto omaggio a Fabrizio De Andrè, con la band Accordinsettima, in Castello

Parole chiave: -
Di Redazione

Ven­erdì 16 giug­no in Castel­lo, la Com­mis­sione per le Pari Oppor­tu­nità del Comune di Desen­zano del Gar­da pre­sen­ta “Sto­ria di un can­tas­to­rie”, con­cer­to
omag­gio a Fab­rizio De André con la band Accordinset­ti­ma. La ser­a­ta avrà la final­ità sociale di pro­muo­vere il prog­et­to del­l’as­so­ci­azione Grat­i­tu­dine di Desen­zano per “Una Famiglia in +’’, una for­ma di affi­do leg­gero a favore dei minori in tem­po­ranea dif­fi­coltà. Inoltre parte dell’incasso andrà a sosteg­no del Cen­tro per l’inclusione sco­las­ti­ca, per prog­et­ti a favore dei ragazzi con dis­tur­bi speci­fi­ci dell’apprendimento. Il cos­to del bigli­et­to è di 10 euro.

Lo spet­ta­co­lo ded­i­ca­to a una delle voci più amate del­la musi­ca ital­iana intrec­cia i momen­ti più inten­si e sig­ni­fica­tivi del­la pro­duzione discografi­ca di De Andrè, a par­tire dalle can­zoni che lo resero famoso, quali La can­zone di Marinel­la, Boc­ca di rosa, Il pesca­tore, La guer­ra di Piero, sino all’ultimo album, Ani­me Salve, una sor­ta di “sum­ma” del pen­siero dell’Autore e nato dal­la col­lab­o­razione con Ivano Fos­sati. Sen­za tralas­cia­re pas­sag­gi inter­me­di com­pren­den­ti la tradizione dialet­tale gen­ovese, frut­to del­la col­lab­o­razione col bres­ciano Mau­ro Pagani e sar­da.

Nati nel 2000, gli Accordinset­ti­ma non sono una delle tante “cov­er band”, ma un grup­po di musicisti acco­mu­nati da una forte pas­sione per le can­zoni di Fab­rizio De Andrè. Pro­pon­gono un reper­to­rio che è una sin­te­si sig­ni­fica­ti­va dei brani del popo­lare can­tau­tore, con arran­gia­men­ti che fan­no rifer­i­men­to ai mem­o­ra­bili con­cer­ti con la P.F.M., nonché alle più recen­ti tournée, sen­za trascu­rare spun­ti per­son­ali.

Dori Ghezzi, dopo un loro con­cer­to, ha det­to: “sedu­ta in platea a occhi chiusi sem­bra­va di rias­coltare Fab­rizio”.

In molti anni di attiv­ità il grup­po van­ta oltre 300 con­cer­ti e una costante pre­sen­za nelle pro­gram­mazioni degli even­ti musi­cali in teatri e piazze di molte cit­tà ital­iane. La band ha avu­to inoltre l’opportunità di esi­bir­si accan­to a nomi illus­tri del­la musi­ca leg­gera ital­iana quali Euge­nio Finar­di, Mau­ro Pagani, Vit­to­rio De Scalzi, Rober­to Vec­chioni. In varie occa­sioni era­no pre­sen­ti fra il pub­bli­co ospi­ti quali la moglie di Fab­rizio De Andrè, Dori Ghezzi, e la scrit­trice Fer­nan­da Pivano, stor­i­ca ami­ca di De Andrè.

Moltepli­ci le parte­ci­pazioni in occa­sione dell’inaugurazione di piazze e isti­tu­ti ded­i­cati a Fab­rizio De Andrè, come a Sirmione (Bres­cia) e Peschiera Bor­romeo ().

Nel 2007 il grup­po, per inizia­ti­va del Comune di Milano e dell’Associazione Italia-Rus­sia, in col­lab­o­razione con l’ Statale di Milano e di San Pietrobur­go, si è esi­bito pres­so il teatro Balti­jskij di San Pietrobur­go in Rus­sia, nell’ambito di un’iniziativa ded­i­ca­ta alla cul­tura ital­iana, riscuo­ten­do notev­ole suc­ces­so di pub­bli­co.

Il grup­po ha mostra­to sen­si­bil­ità anche nei con­fron­ti del sociale, appog­gian­do enti morali o isti­tuzioni per la rac­col­ta di fon­di o sen­si­bi­liz­zazione. Anche la ser­a­ta del 16 giug­no, in Castel­lo a Desen­zano, ha infat­ti final­ità benefi­ca. La bigli­et­te­ria del Castel­lo aprirà ven­erdì 16 alle 17.

Parole chiave: -