In Consiglio il programma dei lavori pubblici: in primo piano viabilità, scuole e centro sportivo. Si faranno nel 2006 ai Barcuzzi, via S.Zeno, Cimitero e Arzaga

Strade, 4 nuove rotatorie

26/03/2006 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Il Con­siglio comu­nale di Lona­to, svoltosi l’altra sera, ha approva­to il pro­gram­ma dei lavori pub­bli­ci per l’anno cor­rente e per il tri­en­nio 2006–2008. Inter­ven­ti sig­ni­fica­tivi a par­tire dalle cifre, che vedono un inves­ti­men­to glob­ale di qua­si 11 mil­ioni di euro. Par­ti­co­lare atten­zione è sta­ta data alla sicurez­za delle strade, con la for­mazione di diverse rota­to­rie. Quat­tro saran­no attuate già nel cor­so del 2006. La pri­ma, in local­ità Bar­cuzzi, in com­parte­ci­pazione con la Provin­cia. Il Comune spenderà 200 mila euro per l’opera, su un impor­to com­p­lessi­vo di mez­zo mil­ione. Si met­terà poi mano all’incrocio tra le vie San Zeno e del San­tu­ario, per indurre i veicoli a ridurre la veloc­ità su questi ret­ti­linei, che invi­tano a pre­mere l’acceleratore. Per ques­ta rota­to­ria sono sta­ti mes­si a bilan­cio 200 mila euro. Un altro grosso inter­ven­to sarà attua­to alla per­ife­ria del capolu­o­go per chi proviene da Desen­zano. Nei pres­si del cimitero sarà infat­ti real­iz­za­to un grosso rondò che met­terà in col­lega­men­to l’ex statale n. 11 con via Man­ci­no e pos­si­bil­mente con il parcheg­gio di via Madon­ni­na. Impor­to com­p­lessi­vo dell’opera 600 mila euro. Il Comune parteciperà sbor­san­done 250 mila. L’ultima roton­da sarà allesti­ta con il con­trib­u­to del­la Provin­cia (35 mila euro) a Croce Vig­nali, in local­ità Arza­ga, al con­fine con Bedi­z­zole, al pos­to di un incro­cio par­ti­co­lar­mente peri­coloso e pri­vo di un’ adegua­ta illu­mi­nazione. Sem­pre per il 2006, l’amministrazione comu­nale pun­terà al com­ple­ta­men­to del restau­ro e alla sis­temazione di palaz­zo Zam­bel­li, quale sede del­la bibiote­ca. Per questo quar­to lot­to di lavori si prevede di spendere 250 mila euro. Capi­to­lo scuole. Per la ristrut­turazione del­la scuo­la ele­mentare del­la frazione di Esen­ta si con­tin­uerà nell’opera avvi­a­ta l’anno scor­so, con altri 300 mila euro. Per San Toma­so si eseguiran­no alcune opere esterne all’istituto per l’agricoltura «Dan­do­lo» (90 mila euro). Adegua­men­to strut­turale anche per la scuo­la ele­mentare Don Milani del capolu­o­go, con 300 mila euro. Ampli­a­men­to invece per l’edificio delle ele­men­tari Pao­lo VI in frazione Cen­te­naro, per la for­mazione di locali da adibire ad attiv­ità col­let­ti­va. Il Comune prevede di inve­stire 150 mila euro. Con­sideran­do il par­ti­co­lare svilup­po res­i­den­ziale di attiv­ità com­mer­ciali-arti­gianali che sta conoscen­do Cen­te­naro, si pun­terà alla real­iz­zazione di un parcheg­gio vici­no al cimitero (150 mila euro). L’amministrazione comu­nale intende anche puntare conc­re­ta­mente sul­la creazione di un nuo­vo cen­tro sporti­vo, per­iferi­co al cen­tro stori­co. Per l’acquisizione delle aree (che sono in via di definizione) sono sta­ti mes­si a bilan­cio 500 mila euro per il 2006, un mil­ione di euro, sia per il 2007 che per il 2008. Altri inter­ven­ti di par­ti­co­lare rilie­vo, che saran­no attuati nel cor­so dell’anno, sono il nuo­vo col­let­tore fog­nario in local­ità Razz­i­ca (mez­zo mil­ione di euro) e il col­lega­men­to del poz­zo del­la local­ità Tru­go­lo con Sede­na (200 mila euro). Sem­pre nel cor­so del Con­siglio comu­nale è sta­to approva­to il bilan­cio di pre­vi­sione per l’attuale eser­cizio finanziario ed il tri­en­nale. Il doc­u­men­to che pareg­gia sui 19 mil­ioni di euro era già sta­to pre­sen­ta­to ai pri­mi di mar­zo. Sod­dis­fat­to il sin­da­co . «Questo bilan­cio rispec­chia le scelte — dice il pri­mo cit­tadi­no — por­tate avan­ti dal cen­trode­stra, un anno fa in cam­pagna elet­torale. Poten­zi­a­men­to dei e del­la scuo­la, ampli­men­to dell’isola eco­log­i­ca, con­fer­ma per un nuo­vo cen­tro sportivo…».