Dal Parlamento è arrivata la comunicazione che invitava cinque studenti che frequentano il liceo di Cavalcasene.

Studenti parlamentari

27/05/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
g.b.

Ospedali attrez­za­ti per offrire la clown­ter­apia: è ques­ta la pro­pos­ta di legge elab­o­ra­ta da cinque ragazzi del­la sec­on­da liceo del­l’is­ti­tu­to sco­las­ti­co Bena­cus, scelta a rap­p­re­sentare la provin­cia di Verona domani mat­ti­na a Roma per “Ragazzi in Parlamento”.Promotore del­la pro­pos­ta è Mar­celle Righet­ti, qua­si un leg­is­la­tore nato vis­to e con­sid­er­a­to che anche lo scor­so anno fu sem­pre una sua idea (appli­care un marchingeg­no in gra­do di bloc­care le auto in caso di gui­da in sta­to di ubri­achez­za) ad essere scelta nel­l’am­bito del­la stes­sa inizia­ti­va. In quel­l’oc­ca­sione Violante e i min­istri Bin­di e Berlinguer furono tra gli audi­tori del­la sin­go­lare platea.Per il sec­on­do anno con­sec­u­ti­vo, dunque, l’is­ti­tu­to di Cav­al­casene ha il com­pi­to di rap­p­re­sentarceli stu­den­ti verone­si alla Cam­era; con Righet­ti sono par­ti­ti per Roma ques­ta mat­ti­na Dim­itri Salan-dini, Giuseppe Gia­comet­ti, Elisa Tes­sari e Mar­ta Manel­li. Un’es­pe­rien­za sin­go­lare e affasci­nante che giunge al ter­mine di un iter com­in­ci­a­to al Provved­i­tora­to del­la provin­cia di com­pe­ten­za, Verona in questo caso: è qui che tut­ti gli isti­tu­ti sco­las­ti­ci fan­no per­venire gli elab­o­rati, alcu­ni dei quali ven­gono scelti ed inviati a Roma.E dal Par­la­men­to è arriva­ta, una venti­na di giorni fa, la comu­ni­cazione che invi­ta­va i cinque stu­den­ti che fre­quen­tano il liceo di Cav­al­casene. Nel­la cap­i­tale gli stu­den­ti, accom­pa­g­nati dal­la pro­fes­so-ressa Tiziana Rizzetti, vivran­no una gior­na­ta da par­la­men­tari: riconosci­men­to all’in­gres­so con l’asseg­nazione del pos­to, con­seg­na del pass, votazione per approvare, tra le seipro­poste ammesse alla dis­cus­sione in aula, quel­la che sarà por­ta­ta all’at­ten­zione del Par­la­men­to. Tra queste c’è l’ab­o­lizione del com­bat­ti­men­to tra gal­li e l’is­ti­tuzione di spazi nelle cit­tà per i murales; i ragazzi di Cav­al­casene voter­an­no per l’an­nul­la­men­to del­l’an­no inte­gra­ti­vo che pre­cede il nor­male ciclo delle scuole pro­fes­sion­ali.