Sul Benaco in passato anche sismi di 11° grado

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
v.r.

Il ter­re­mo­to dell’altro giorno è solo l’ennesima tes­ti­mo­ni­an­za del­la sis­mic­ità del ter­ri­to­rio garde­sano, dove nei sec­oli si reg­is­tra­no almeno ven­ti sis­mi di inten­sità supe­ri­ore al set­ti­mo gra­do Mer­cal­li. Nell’anno Mille ci fu un ter­re­mo­to al quale oggi, basan­dosi sulle fonti storiche, gli stu­diosi attribuis­cono il 9° gra­do. Un even­to di 8° gra­do si reg­istrò l’11 aprile del 1094, con epi­cen­tro Verona. La serie con­tin­ua:: 1095, 8° gra­do, epi­cen­tro Verona; 3 gen­naio 117, 11° gra­do, epi­cen­tro sot­to il Monte ; 1183, Verona, 8° gra­do; 25 dicem­bre 1222, Bres­cia, 9° gra­do; 4 dicem­bre 1334, Monte Bal­do, 9° gra­do. Tut­ti even­ti dev­as­tan­ti: poi l’attività sis­mi­ca si placò per qualche sec­o­lo. Più recen­te­mente, si reg­is­tra­no un ter­re­mo­to di 8° gra­do, con epi­cen­tro il Monte Bal­do, il 20 aprile 1876; 8° gra­do con epi­cen­tro Verona il 7 giug­no 1891; 7° gra­do Mer­cal­li il 19 feb­braio 1932, epi­cen­tro anco­ra il Monte Bal­do. Quel­la dell’altro giorno, in con­fron­to, è sta­ta solo una pic­co­la scossa.

Parole chiave: