Suoni e Sapori del Garda 2016: Concerto inaugurale sabato 14 maggio, a Gardone Riviera

Parole chiave:
Di Redazione

Sono trascor­si sedi­ci anni dall’esordio del Fes­ti­val di Musi­ca Sacra del­la Provin­cia di Bres­cia. Nel 2000, sul­la scia dei con­cer­ti pro­mossi in occa­sione del Grande Giu­bileo, musicisti e pro­fes­sion­isti bres­ciani han­no dato vita ad una man­i­fes­tazione il cui inten­to, coro­na­to da un grande suc­ces­so di pub­bli­co, era quel­lo di riportare la musi­ca sacra dei gran­di autori dal ‘500 all’800 nei suoi luoghi di elezione, ovvero le chiese.

Da allo­ra, attra­ver­so oltre 250 con­cer­ti affi­dati ad orchestre, cori, solisti e for­mazioni musi­cali di asso­lu­to val­ore, migli­a­ia di per­sone han­no potu­to ascoltare ques­ta bel­lis­si­ma musi­ca, sco­pren­do o risco­pren­do, al tem­po stes­so, i tem­pli del­la fede, luoghi di cul­to e preziosi scrig­ni per le opere d’arte, del­la pit­tura come del­la scul­tura, attra­ver­so i luoghi del Bres­ciano, dal­la cit­tà, alla pia­nu­ra, alle val­li ed ai laghi.

Lun­go questo per­cor­so è mat­u­ra­ta la profi­cua col­lab­o­razione tra l’Associazione Cul­tur­ale Brix­ia Sym­pho­ny Orches­tra ed il Comune di Gar­done Riv­iera (47 man­i­fes­tazioni dal 2011) che del­la musi­ca sacra, ma anche del­la sin­fon­i­ca e del­la lir­i­ca è diven­ta­to con­vin­to sosten­i­tore: da qui il radica­men­to dell’iniziativa sulle splen­dide rive del Bena­co, che per il quar­to con­sec­u­ti­vo, con il coor­di­na­men­to del­la e la col­lab­o­razione dell’Associazione La Mela­grana,  il sosteg­no dei  comu­ni e del­la Stra­da dei Vini e dei Sapori del Gar­da, oltre al suc­c­i­ta­to Gar­done Riv­iera, Cal­vagese del­la Riv­iera, Gargnano, Pueg­na­go del Gar­da, Salò, San Felice del Bena­co, Tig­nale, Toscolano Mader­no e Tremo­sine sul Gar­da  pro­muove ques­ta rasseg­na miglio­ran­do anco­ra, se pos­si­bile, i con­tenu­ti. L’intento è anche quel­lo di con­tribuire alla val­oriz­zazione artis­ti­ca delle local­ità che ospit­er­an­no i con­cer­ti, in una sor­ta di per­cor­so ide­ale attorno al lago. Un itin­er­ario di musi­ca, cul­tura e arte che si sno­da attra­ver­so sce­nari tur­is­ti­ca­mente accat­ti­van­ti, offren­do tale oppor­tu­nità ad ingres­so libero, per con­tin­uare un rap­por­to con gli appas­sion­ati cul­tori delle nos­tre rasseg­ne e, al tem­po stes­so, per­cor­rere nuove strade. Anche in  ques­ta edi­zione, dopo il suc­ces­so dell’edizione 2015 , ver­ran­no abbinati ad alcu­ni even­ti vis­ite gui­date ai luoghi del fes­ti­val e degus­tazioni di vini e prodot­ti del ter­ri­to­rio, gra­zie alla fat­ti­va col­lab­o­razione con l’Associazione La Mela­grana e  la Stra­da dei Vini e dei Sapori del Gar­da, il tut­to aper­to gra­tuita­mente al pub­bli­co.

Il Gar­da, da sec­oli cro­ce­via di gen­ti diverse e luo­go cul­tur­ale ed europeo per eccel­len­za, ospi­ta dunque con rin­no­va­to entu­si­as­mo e inter­esse il Quar­to  Fes­ti­val d’area “Suoni e Sapori del Gar­da”, pro­pos­to dall’Associazione Brix­ia Sym­pho­ny Orches­tra di Bres­cia, con la direzione artis­ti­ca di Gio­van­na Sor­bi. La Comu­nità del Gar­da, uni­co organ­is­mo rap­p­re­sen­ta­ti­vo dell’intera regione bena­cense, con­corre alla real­iz­zazione e all’organizzazione dell’evento: un cir­cuito di spet­ta­coli inser­i­ti in un uni­co cartel­lone, con il diret­to coin­vol­gi­men­to di Comu­ni affer­en­ti all’intero baci­no lacus­tre e al suo imme­di­a­to entroter­ra.

Lo scopo non è solo quel­lo di offrire ai res­i­den­ti e agli ospi­ti il lin­guag­gio e il mes­sag­gio uni­ver­sali del­la musi­ca, ma anche quel­lo di val­oriz­zare le pecu­liar­ità e le bellezze artis­tiche e pae­sag­gis­tiche di una vas­ta area del ter­ri­to­rio bres­ciano, con un per­cor­so ind­i­riz­za­to alla scop­er­ta dei luoghi del sacro e del­la spir­i­tu­al­ità, in asso­nan­za con il Giu­bileo del­la Mis­eri­cor­dia. Il prog­et­to è ambizioso, in quan­to la Comu­nità del Gar­da si pro­pone di far­lo diventare negli anni un appun­ta­men­to peri­od­i­co e con­tin­u­a­ti­vo, amplian­do­lo e pro­muoven­do­lo sem­pre più, in Italia e all’estero.

 

Il con­cer­to inau­gu­rale si ter­rà saba­to 14 mag­gio, alle 21.15 a Vil­la Alba a Gar­done Riv­iera, con la Brix­ia Sym­pho­ny Orches­tra, diret­ta da Gio­van­na Sor­bi che si cimen­ta con un pro­gram­ma tut­to ded­i­ca­to al grande sin­fon­is­mo otto­cen­tesco. Seguiran­no altri quindi­ci appun­ta­men­ti, con­cen­trati nei mesi di mag­gio, giug­no, luglio, agos­to e set­tem­bre, con un’appendice finale in dicem­bre per l’impedibile e tradizionale “Con­cer­to degli Auguri”, sem­pre a Vil­la Alba. Oltre alla Brix­ia Sym­pho­ny Orches­tra, tra i pro­tag­o­nisti ci sono ensem­ble e solisti di asso­lu­to rilie­vo, con alcune ricon­ferme come l’Ensemble Ari­one, il man­dolin­ista Ugo Orlan­di, MIlano­lus­ter­brass con il jazz, gli Archi del­la Brix­ia col vio­li­no solista Ser­afi­no Tedesi,  i can­tan­ti che parte­ci­pano al mas­ter inter­nazionale lega­to al Con­cor­so Liri­co Inter­nazionale “Giac­in­to Pran­del­li”  ed alcune novità (l’arpista Anna Loro, il coro di voci bianche Carmin­is Can­tores diret­to da Ennio Bertolot­ti, Arca­dia Ensem­ble,  Thay­ma Ensem­ble, il duo Pin­uc­cia Gia­r­manà e Francesca Cara­toz­zo­lo, ed alcu­ni nomi pres­ti­giosi come il sopra­no giap­ponese Eriko Sumiyoshi, l’organista Ste­fano Canaz­za, il trom­bet­tista Alber­to Fru­go­ni e l’oboista Fran­co Tan­gari).

 

Parole chiave: