Prevista la costruzione di due piani interrati per i parcheggi Saranno realizzati locali commerciali

Svolta per l’ex pastificio

Di Luca Delpozzo
Germano Bignotti

Tor­na d’at­tual­ità il piano di recu­pero del­l’ex pas­ti­fi­cio Cav­a­lieri. La giun­ta Sig­urtà infat­ti porterà all’e­same ed all’ap­provazione del con­siglio comu­nale del prossi­mo mese di set­tem­bre il doc­u­men­to urban­is­ti­co che dovrebbe con­sen­tire, final­mente, il recu­pero di una delle zone nevral­giche del cen­tro stori­co di Cas­tiglione delle Stiviere.L’assessore all’ur­ban­is­ti­ca Pier­mario Azzoni, che insieme ai col­leghi di giun­ta ed ai tec­ni­ci del comune ha segui­to la pre­dis­po­sizione del­la vari­ante al com­par­to del piano rego­la­tore, illus­tr­erà al con­siglio comu­nale le linee gen­er­ali del­la vari­ante. Per arrivare alla definizione attuale del prog­et­to si sono susse­gui­ti gli incon­tri e le dis­cus­sioni, tra l’am­min­is­trazione, il tec­ni­co incar­i­ca­to per la redazione e la pro­pri­età, che è sta­ta parzial­mente coinvolta.Come si ricorderà, anche l’am­min­is­trazione che pre­cedette quel­la attuale (gui­da­ta dal sin­da­co De Pado­va e con Caris­tia asses­sore all’ur­ban­is­ti­ca) portò in con­siglio per l’adozione una vari­ante al Prg che ridefini­va i trat­ti del com­par­to che com­prende l’ex pas­ti­fi­cio Cav­a­lieri. La vari­ante però non arrivò alla fine del suo iter di approvazione, in quan­to pro­prio la sera in cui venne mes­sa all’or­dine del giorno vide la cadu­ta del­l’am­min­is­trazione. Anche se, come det­to, non vi sono indi­cazioni pre­cise sul con­tenu­to del nuo­vo prog­et­to, pare che esso prevede, come quel­lo prece­dente, la real­iz­zazione di due piani inter­rati, che ver­ran­no adibiti a parcheg­gio pri­va­to delle abitazioni e parcheg­gio ad uso pub­bli­co per la piaz­za e per le attiv­ità com­mer­ciali che nascer­an­no. Il piano prece­dente ave­va come den­sità fon­di­aria disponi­bile sul lot­to (in totale cir­ca 4mila metri qua­drati) qua­si nove metri cubi per ogni metro quadra­to. Quel­lo che pro­por­rà la giun­ta attuale dovrebbe ridurre sen­si­bil­mente questo indice. Pare invece con­fer­ma­ta la pre­sen­za sia di una per­centuale adibi­ta a recu­pero abi­ta­ti­vo e sia di una parte ris­er­va­ta ad attiv­ità com­mer­ciale. Il con­siglio dovrebbe esam­inare il piano nel­la pri­ma metà di settembre.