Valorizzazione della cucina del territorio negli intenti della Rassegna enogastronomica, organizzata dal Club del Buongustaio di Brescia in collaborazione con la Camera di Commercio, Provincia, Comune di Brescia, Arthob.

Tappa gardesana del giro della cucina

31/05/2000 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Valorizzazione della cucina del territorio negli intenti della Rassegna enogastronomica, organizzata dal Club del Buongustaio di Brescia in collaborazione con la Camera di Commercio, Provincia, Comune di Brescia, Arthob, Associazione cuochi ed Ente vini bresciani. Un’iniziativa che sta interessando 19 ristoranti, impegnati nell’invenzione di piatti da realizzare con la materia prima prodotta nella nostra provincia. La delegazione di giudici, presieduta dal presidente del Club del Buongustaio, lo chef Enzo Dellea, ha fatto tappa anche a Soiano nei locali del ristorante Il Grillo Parlante di Alessandro Polver. Le altre stazioni di sosta alimentare in gara sono Agli Angeli di Gardone Riviera, al Parco di Molinetto di Mazzano, Boschetti di Montichiari, Ca’ Nöa di Brescia, Carlo Magno di Brescia, Eden di Brescia, Esenta di Lonato, Il Cacciatore di Sopraponte di Gavardo, la Niga di Azzano Mella, la Scaiola di Nuvolera, il Monastero di Soiano, il Moro Bianco di Manerba, Pio Nono di Erbusco, Portichetto di Bione, Romanino di Cellatica, Rustichello di Gianico, Sirena di Salò e Stacca di Gussago. I piatti in concorso si dividono in un primo ed in un secondo, che il rigore del concorso prevede organizzati secondo quello che la terra bresciana offre all’abilità culinaria degli chef. Per i vincitori sono previsti tre premi in medaglie d’oro al 1° classificato con il primo piatto, a chi primeggerà nel secondo e al ristorante che meglio abbinerà il vino al menù

Parole chiave: -

Commenti

commenti