Valorizzazione della cucina del territorio negli intenti della Rassegna enogastronomica, organizzata dal Club del Buongustaio di Brescia in collaborazione con la Camera di Commercio, Provincia, Comune di Brescia, Arthob.

Tappa gardesana del giro della cucina

31/05/2000 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Val­oriz­zazione del­la cuci­na del ter­ri­to­rio negli inten­ti del­la Rasseg­na enogas­tro­nom­i­ca, orga­niz­za­ta dal Club del Buongus­taio di Bres­cia in col­lab­o­razione con la Cam­era di Com­mer­cio, Provin­cia, Comune di Bres­cia, Arthob, Asso­ci­azione cuochi ed Ente vini bres­ciani. Un’iniziativa che sta inter­es­san­do 19 ris­toran­ti, impeg­nati nell’invenzione di piat­ti da real­iz­zare con la mate­ria pri­ma prodot­ta nel­la nos­tra provin­cia. La del­egazione di giu­di­ci, pre­siedu­ta dal pres­i­dente del Club del Buongus­taio, lo chef Enzo Del­lea, ha fat­to tap­pa anche a Soiano nei locali del ris­torante Il Gril­lo Par­lante di Alessan­dro Polver. Le altre stazioni di sos­ta ali­menta­re in gara sono Agli Angeli di Gar­done Riv­iera, al Par­co di Molinet­to di Maz­zano, Boschet­ti di Mon­tichiari, Ca’ Nöa di Bres­cia, Car­lo Mag­no di Bres­cia, Eden di Bres­cia, Esen­ta di Lona­to, Il Cac­cia­tore di Sopraponte di Gavar­do, la Niga di Azzano Mel­la, la Scaio­la di Nuv­ol­era, il Monas­tero di Soiano, il Moro Bian­co di Maner­ba, Pio Nono di Erbus­co, Por­tichet­to di Bione, Romani­no di Cel­lat­i­ca, Rus­tichel­lo di Gian­i­co, Sire­na di Salò e Stac­ca di Gus­sa­go. I piat­ti in con­cor­so si divi­dono in un pri­mo ed in un sec­on­do, che il rig­ore del con­cor­so prevede orga­niz­za­ti sec­on­do quel­lo che la ter­ra bres­ciana offre all’abilità culi­nar­ia degli chef. Per i vinci­tori sono pre­visti tre pre­mi in medaglie d’oro al 1° clas­si­fi­ca­to con il pri­mo piat­to, a chi primeg­gerà nel sec­on­do e al ris­torante che meglio abbin­erà il vino al menù

Parole chiave: -

Commenti

commenti