Gli arrivi dalla Germania guidano la ripresa del settore dopo anni di tendenza alla disaffezione.tabili gli inglesi. Contenti gli operatori: «Stagione in crescita. E ad agosto tocca agli italiani»

Tedeschi, un ritorno di fiamma

Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Sod­dis­fazione tra gli oper­a­tori tur­is­ti­ci del bas­so Gar­da per i risul­tati ottenu­ti nel pri­mo scor­cio di sta­gione. Giug­no e luglio con slan­cio, e il ponte di Fer­ragos­to che prevede il «tut­to esauri­to». Con in più una nota di sper­an­za: i tedeschi sono tor­nati numerosi dopo i seg­nali di dis­af­fezione delle scorse stagioni.A poche ore dal­la dif­fu­sione dei dati sta­tis­ti­ci su scala provin­ciale, si ha la con­fer­ma che nei pri­mi sei mesi di quest’anno si sono reg­is­trati sen­si­bili incre­men­ti di pre­sen­ze nell’area del bas­so Gar­da, com­pre­sa tra Sirmione, Desen­zano e Padenghe, una zona che con 130 hotel, i quali som­mati agli eser­cizi extral­berghieri — appar­ta­men­ti pri­vati, campeg­gi e bed & break­fast — pos­sono offrire com­p­lessi­va­mente 18 mila posti letto.Dice Gian­car­lo Dalle Vedove, pres­i­dente degli alber­ga­tori di Sirmione: «Quest’anno si nota un chiaro aumen­to degli arrivi rispet­to al 2005, un grande ritorno del tur­is­mo di lin­gua tedesca, fet­ta impor­tante del mer­ca­to garde­sano, che tor­na così a scegliere la vacan­za sul più grande lago ital­iano. Il nuo­vo sis­tema infor­mati­co a pan­nel­lo sit­u­a­to nei due uffi­ci di infor­mazioni di Colom­bare e Sirmione — con­tin­ua Dalle Vedove — si è riv­e­la­to un vali­do sup­por­to per gestire le preno­tazioni e un pun­to di rifer­i­men­to molto apprez­za­to dai tur­isti in cer­ca di sis­temazione alberghiera».Soddisfazione viene espres­sa anche da Save­rio Zil­iani, numero uno del Con­sorzio Alber­ga­tori di Desen­zano: «Viene con­fer­ma­to l’andamento del 2005: le preno­tazioni di luglio han­no riguarda­to un pub­bli­co ten­den­zial­mente gio­vane e le famiglie, men­tre in agos­to si con­cen­tra­no i cli­en­ti affezionati. Preve­di­amo, come di con­sue­to, una dimin­uzione degli arrivi all’inizio di questo mese e una forte ripresa per Fer­ragos­to (quest’anno si trat­ta di un lun­go ponte) data in cui si con­cen­tr­eran­no le preno­tazioni degli italiani».Da una ricer­ca di mer­ca­to com­mis­sion­a­ta dal­la Fed­er­al­berghi, infat­ti, viene fat­to notare che «Su 10 ital­iani, 4 sono abi­tu­di­nari e andran­no nel­la stes­sa local­ità degli anni pas­sati, spenden­do una media pro capite di 780 euro per una vacan­za che si aggi­ra attorno alle 13 not­ti; inoltre 7 su 10 sceglier­an­no l’Italia».Un altro dato ten­den­ziale, in atte­sa di riscon­tri oget­tivi: Sirmione, al pari delle altre local­ità ter­mali, «ver­rà rag­giun­ta da almeno il 5% del totale dei vacanzieri (al mare ci andrà invece il 71%)».Rivela Pao­lo Rossi, pres­i­dente provin­ciale Alber­ga­tori: «I col­leghi sti­mano la sta­gione 2006 con sod­dis­fazione, è un’annata decisa­mente buona. Ed è tor­na­ta l’affluenza dei tur­isti mit­teleu­ropei, con arrivi e pre­sen­ze impor­tan­ti da parte di olan­desi e bel­gi. Stazionari in gen­erale gli ingle­si rispet­to allo scor­so anno: prospet­tive ottime infine per Ferragosto».Sul bas­so Gar­da scat­ta da domani la raf­fi­ca di gran­di feste: a Sirmione con la Fes­ta dell’Ospite e spet­ta­co­lo pirotec­ni­co, a seguire quel­la di Riv­oltel­la (3 agos­to), di Desen­zano (12). Per con­clud­ere, un’occasione allet­tante: il Con­sorzio Moto­scafisti offre crociere not­turne per assis­tere ai fuochi arti­fi­ciali diret­ta­mente dal lago (preno­tazioni al numero 030 9905235).

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti