Presentati i nuovi strumenti del servizio di Polizia locale degli otto Comuni

Telecamere e «rete» La sicurezza è hi-tech

24/06/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
E.GR.

A Maner­ba sono state mostrate le nuove tec­nolo­gie che mon­i­tor­eran­no il ter­ri­to­rio e ren­der­an­no più effi­ciente il servizio del­la «Valte­n­e­si sicu­ra H24», nato nel 2002 su inizia­ti­va del­l’al­lo­ra vicesin­da­co di Moni­ga Enzo Dol­ci. Oggi è guida­to dal coman­dante Gian­fran­co Rossi e abbrac­cia i Comu­ni di Cal­vagese, Maner­ba, Moni­ga, Padenghe, Polpe­nazze, Pueg­na­go, San Felice e Soiano.«Questa è la dimostrazione che le isti­tuzioni pos­so dare sicurez­za sul ter­ri­to­rio tut­ti giorni, tutte le ore», ha sot­to­lin­eato Gian­lui­gi Mar­silet­ti, sin­da­co di S. Felice e pres­i­dente del Comi­ta­to sicurez­za Valtenesi.I nuovi servizi oggi sono anco­ra in fase sper­i­men­tale, ma nei prossi­mi mesi dovreb­bero divenire oper­a­tivi. Il pri­mo è «Voce ami­ca», una colon­ni­na di soc­cor­so instal­la­ta fuori dalle scuole medie di Maner­ba: per­me­tte di seg­nalare tramite un micro­fono un peri­co­lo alla cen­trale oper­a­ti­va. Questo col­lega­men­to vocale, che viene atti­va­to pigian­do un pul­sante per 10 secondi.Nell’area com­mer­ciale del Cro­ciale è sta­to instal­la­to il pri­mo «vig­ile elet­tron­i­co»: tramite una chia­ma­ta mette in con­tat­to vide­o­fon­i­co con un agente che può mon­i­torare la zona cir­costante gra­zie a tele­camere. E tra le novità c’è pro­prio «Polifemo 360»: per­me­tte la visione in remo­to zooman­do su tut­ta la zona a 360 gradi.Tra i futuri servizi ci sarà anche un per­cor­so di sicurez­za per per­sone anziane, che con un tele­co­man­do potran­no seg­nalare situ­azioni di pericolo.Tra le inno­vazione non va dimen­ti­ca­to «Vedo», un sis­tema di videosorveg­lian­za mobile. Ques­ta tele­cam­era si col­le­ga a una nor­male lin­ea da 220V e al coman­do arrivano immag­i­ni tramite onde con­vogli­ate. L’in­no­vazione è nel­la sua mobil­ità, per­ché può essere posizion­a­ta a piacere.

Parole chiave: