Tentato, e sventato, furto con arresto a Lazise

23/08/2014 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Adducen­do che si sta­va riparan­do dal­la piog­gia bat­tente, un algeri­no pregiu­di­ca­to, di anni 49, nul­late­nente, è entra­to di sop­pi­at­to nel­la cab­i­na del camion di un com­mer­ciante di for­mag­gi, in piazzetta Bec­cherie, nel­la gior­na­ta del mer­ca­to settimanale.

L’azione del­lo straniero ha avu­to luo­go nel­la mat­ti­na­ta di mer­coledì ed il teatro del­l’­op­er­azione è sta­ta appun­to la cab­i­na del fur­gono attrez­za­to alla ven­di­ta di for­mag­gi e salu­mi di Michele Ser­pel­loni, di Vil­lafran­ca, il quale da molti anni assieme al padre Natale vende i pro­pri prodot­ti nel­la cen­tralis­si­ma piazzetta Bec­cherie. L’uo­mo è sta­to arresta­to dai del­la locale stazione in col­lab­o­razione con i vig­ili urbani in quan­to era inten­to a rubare sul mez­zo di pro­pri­età del Ser­pel­loni. Nel­la gior­na­ta di giovedì scor­so è sta­to giu­di­ca­to per diret­tis­si­ma dal giu­dice mono­crati­co del Tri­bunale di Verona che ha irroga­to una pena di sei mesi a segui­to del pat­teggia­men­to del­l’im­pu­ta­to. Pena sospesa.

Ser­pel­loni ha pre­sen­ta­to denun­cia ­querela in maniera riso­lu­ta per ten­ta­to fur­to, nonos­tante le scuse addotte dal­l’al­geri­no, in quan­to ha già subito due fur­ti, negli ulti­mi mesi, sem­pre con le medes­ime azioni, ovvero la pen­e­trazione furti­va nel­la cab­i­na del fur­gone adibito alla vendita.

E’ una oper­azione di tutela sia dei com­mer­cianti ambu­lan­ti che degli avven­tori del mer­ca­to ­ spie­gano i vig­ili urbani ­ che da anni por­ti­amo avan­ti con la stazione dei cara­binieri. Sta por­tan­do a buoni risul­tati. L’azione con­giun­ta è un grosso pun­to di forza per garan­tire la sicurez­za sia del­la popo­lazione che del forte flus­so tur­is­ti­co straniero nelle gior­nate di mercato.”

Ser­gio Bazerla

Parole chiave: