Il circolo locale di Legambiente ha sede provvisoria a Lazise e punta alla tutela del territorio. Manzati: «Il dialogo la prima risorsa per promuovere un’economia compatibile»

Terre del Garda, nuovo alleato del lago

25/03/2006 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Si chia­ma Terre del Gar­da il cir­co­lo autonomo affil­ia­to a Legam­bi­ente sor­to a Lazise poco più di un mese fa. Anco­ra in atte­sa di una sede (che potrebbe essere indi­vid­u­a­ta all’interno delle ex scuole ele­men­tari), i soci fonda­tori del cir­co­lo han­no incon­tra­to nell’ex Michele Bertuc­co, pres­i­dente provin­ciale di Legam­bi­ente, per definire le linee gui­da di un’attività «che si pre­sen­ta molto com­p­lessa», annun­cia Andrea Man­za­ti, pres­i­dente pro tem­pore di Terre del Gar­da. «Abbi­amo dovu­to iniziare a muover­ci rac­coglien­do quan­ti più dati pos­si­bili sul ter­ri­to­rio del­la spon­da veronese del Gar­da. Creare, insom­ma, una sor­ta di archiv­io, una ban­ca dati com­ple­ta che ci con­sen­ta di dialog­a­re con i Comu­ni e le altre isti­tuzioni com­pe­ten­ti su queste aree». Man­za­ti rib­adisce: «Questo cir­co­lo di Legam­bi­ente vuole avere un ruo­lo propos­i­ti­vo pri­ma anco­ra che di oppo­sizione. Se occorre si arri­va alla denun­cia; ma ciò non toglie che il dial­o­go, rius­cire a far sì che le deci­sioni, soprat­tut­to in ambito urban­is­ti­co, tengano con­to anche del­la tutela del ter­ri­to­rio, è l’unico modo che abbi­amo per evitare veri dis­as­tri e aiutare nel­lo stes­so tem­po la nos­tra econo­mia». A Lazise, infat­ti, sia Man­za­ti che Bertuc­co han­no par­la­to di tur­is­mo sosteni­bile, alter­na­ti­vo a quel­lo figlio delle cemen­tifi­cazioni sel­vagge, come del­la mag­giore risor­sa per l’area garde­sana. In quest’ottica si inserisce il pri­mo prog­et­to su cui sta lavo­ran­do Terre del Gar­da: un incon­tro pub­bli­co sulle fonti alter­na­tive di ener­gia. «Questo è uno dei set­tori in cui anche i Comu­ni pos­sono, se vogliono, fare qual­cosa di con­cre­to. Mai come in questi ulti­mi tem­pi è emer­so in tut­ta la sua grav­ità il prob­le­ma delle fonti ener­getiche», ha sot­to­lin­eato Man­za­ti, «pro­porre quin­di mod­el­li di incen­ti­vazione di energie alter­na­tive è una delle cose su cui si può e si deve lavo­rare tut­ti insieme. Ed è un tema cui si mostra sen­si­bile un flus­so sem­pre mag­giore di tur­is­mo. Dob­bi­amo quin­di impeg­nar­ci per val­oriz­zare anche sot­to questo pun­to di vista il , mag­a­ri com­in­cian­do dal­la clas­si­fi­cazione ambi­en­tale delle strut­ture ricettive». Chi volesse con­tattare il cir­co­lo Terre del Gar­da può com­porre il numero di tele­fono 045.755.3713.

Parole chiave: -