Terza edizione del Garda Lake Music Master

Parole chiave:
Di Redazione

Sono molte le cit­tà europee che han­no costru­ito attorno ad una ele­va­ta offer­ta musi­cale il pro­prio pres­ti­gio e nel con­tem­po han­no carat­ter­iz­za­to la pro­pria offer­ta tur­is­ti­ca: bas­ta pen­sare a Sal­is­bur­go, a Mon­treaux, a Mon­teleon in Spagna, per non par­lare poi di Vien­na e Berli­no. Anche il Gar­da, che ha una grande sto­ria musi­cale alle spalle (è sulle sponde del nos­tro lago che nacque il pri­mo vio­li­no), vuole affi­an­car­si a queste cap­i­tali del­la cul­tura e del­la musi­ca e per far­lo ripro­pone per la terza vol­ta il Gar­da Lake Music Mas­ter.

Quest’edi­zione 2015 sarà però arric­chi­ta da nuove clas­si e nuovi comu­ni ( Padenghe e Sirmione si affi­ancher­an­no a Desen­zano e Salò) che si son resi disponi­bili ad accogliere i musicisti prove­ni­en­ti da tut­to il mon­do. Saran­no 80 i musicisti pre­visti e prover­ran­no da ben 17 pae­si dif­fer­en­ti, 6 dei quali (Inghilter­ra, Turchia, Corea del Sud, Kaza­k­istan, Cana­da) parteciper­an­no per la pri­ma vol­ta, dan­do ulte­ri­ore pro­va del lin­guag­gio uni­ver­sale del­la musi­ca, vero e pro­prio esperan­to tra i popoli.Tra i musicisti ci saran­no anche dei gio­vanis­si­mi, tre in par­ti­co­lare ( la vio­lin­ista rus­sa Maria Katcha­ri­na, la vio­lon­cel­lista ital­iana Margheri­ta Suc­cio, e il vio­lin­ista tedesco Car­lo Lay) di soli 14 anni.

Le clas­si di per­fezion­a­men­to quest’anno saran­no ripar­tite nei 4 comu­ni che sosten­go l’iniziativa: Padenghe ospiterà la classe di vio­lon­cel­lo, Sirmione la classe di vio­li­no del mae­stro rus­so di fama inter­nazionale Tretyakov e la classe di can­to liri­co, Salò la classe di liu­te­ria e Desen­zano le altre. Ulte­ri­ori novità saran­no: il con­cer­to liri­co, che può vantare voci come quel­la del­la famo­sis­si­ma con­tral­to Sara Min­gar­do, il cor­so di com­po­sizione affida­to al bres­ciano Mau­ro Mon­tal­ber­ti, e quel­lo di liu­te­ria tenu­to dal liu­tao Fil­ip­po Fass­er a Salò.

Even­to total­mente no prof­it il Gar­da Lake Music Mas­ter pro­pone inoltre 25 con­cer­ti gra­tu­iti che si ter­ran­no tra il 29 giun­go e il 14 luglio. Le date più sig­ni­fica­tive saran­no: il con­cer­to dei vio­lon­cel­listi di Anto­nio Mene­ses, il 2 luglio a Padenghe, il con­cer­to dei clar­inet­ti il 3 luglio a Colom­bare di Sirmione, il con­cer­to dei mas­ters il giorno 5 a Desen­zano, il recital di vio­la il giorno 7 a Salò, il con­cer­to dei com­pos­i­tori l’11 luglio a Desen­zano, men­tre Sirmione ospiterà gli ulti­mi due gran­di even­ti: il con­cer­to di gala al Palace Hotel Vil­la Cor­tine il giorno 12 e il recital di can­to liri­co il giorno 14.

Oltre ai con­cer­ti nel sen­so più tradizionale del ter­mine, con l’in­ten­to di far andare la musi­ca incon­tro alle per­sone e non vicev­er­sa, il 4 e il 5 luglio ci saran­no vio­lin­isti che si esi­bi­ran­no sui bal­coni del cen­tro di Desen­zano, vio­lon­cel­listi che invece suon­er­an­no sui pon­tili, e quest’an­no si sper­i­menter­an­no anche i “con­cer­ti cap­puc­ci­no” che si svol­ger­an­no  al mat­ti­no vici­no ai vari bar e caf­fè per alli­etare la colazione degli ospi­ti dei comu­ni garde­sani.

Il con­sorzio degli alber­ga­tori di Desen­zano, quel­lo di Sirmione ed il con­sorzio Lom­bar­dia com­pren­den­do le ricadute che un tale even­to pote­va avere dal pun­to di vista del­la pro­mozione tur­is­ti­ca e cul­tur­ale del nos­tro ter­ri­to­rio han­no fat­to il pos­si­bile per­ché il prog­et­to ideato dal mae­stro Luca Ranieri e da Gigi Tagli­api­etra potesse pren­dere vita.

Infine è da sot­to­lin­eare la moder­nità del meto­do tramite il quale il Gar­da Lake Music Mas­ter è sta­to pub­bli­ciz­za­to, oltre infat­ti ad un’intensa cam­pagna comu­nica­ti­va sulle riv­iste spe­cial­iz­zate, l’even­to ha ottenu­to oltre 417.000 visu­al­iz­zazioni su Face­book, che si dimostra essere così un vei­co­lo impor­tante per dif­fondere il nome del Gar­da nell’ambiente cul­tur­ale e musi­cale ital­iano.

Parole chiave: