Teutoburgo” ultimo romanzo storico di Valerio Massimo Manfredi presentatoa Lazise

21/01/2018 in Attualità
Di Sergio Bazerla

stra­col­ma di pub­bli­co in reli­gioso silen­zio per ascoltare lo scrit­tore Vale­rio Mas­si­mo Man­fre­di nel­la pre­sen­tazione del­la sua ulti­ma fat­i­ca let­ter­aria: Teu­to­bur­go. Lo scrit­tore ha ader­i­to alla rasseg­na Lazise tra le pagine pro­mossa dal­la comu­nale che da pochi mesi ha aper­to le porte nei locali del­l’ex asi­lo di Colà.

Lo scrit­tore assai noto per aver ven­du­to oltre 15 mil­ioni dei suoi numerosi edi­tati prin­ci­pal­mente da Mon­dadori, ha tenu­to tut­ti in silen­zio e con una calami­tosa atten­zione per sco­prire tra­ma ed avven­ture storiche delle legioni romane alla con­quista dei Ger­mani per cer­care di ren­dere questo popo­lo da una realtà stret­ta­mente Sil­vana ed agraria a veri cit­ta­di­ni capaci di seguire Roma ed il suo grande impero. Manovra stor­i­ca non rius­ci­ta all’im­per­a­tore romano con tutte le con­seguen­ti inva­sioni bar­bariche e la costruzione del­la sto­ria con la cadu­ta del­l’im­pero romano e con tutte le suc­ces­sive guerre fino al sec­o­lo appe­na con­clu­so.

Lun­ga fila per auto­grafi e dediche sui lib­ri appe­na acquis­ta­ti.

Un omag­gio del­la sto­ria di Lazise da parte del sin­da­co Luca Sebas­tiano è sta­ta con­seg­na­ta nelle mani del pro­fes­sore che ha inseg­na­to in diverse ital­iane ed all’es­tero real­iz­zan­do anche una pro­duzione cin­e­matografi­ca con Dino de Lau­ren­ti­is: l’ul­ti­ma legione con Ben Kings­ley, Col­in Firth e Aish­warya Rai.