Dopo le «Vele blu» di Legambiente un altro successo di immagine

Tignale consacratonell’«èlite» del turismo

12/07/2008 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

Tig­nale rad­doppia e, dopo le «Quat­tro vele blu» di Legam­bi­ente, ha por­ta­to a casa anche la «Bandiera aran­cione» del Tour­ing club italiano.Se nel pri­mo caso veni­va pre­mi­a­ta la qual­ità di acqua e spi­agge, adesso il riconosci­men­to va all’in­tero sis­tema ed al paese. Infat­ti, Tour­ing club e anal­iz­zano obi­et­tivi quali la val­oriz­zazione delle risorse locali, svilup­po del­la cul­tura del­l’ac­coglien­za, arti­giana­to e pro­duzioni tipiche, impren­di­to­ri­al­ità e iden­tità locale.Sono in pochi a pot­er­si fre­gia­re del­la «Bandiera aran­cione» nel­la nos­tra provin­cia, oltre a Tig­nale, c’è Bien­no e nel­l’in­tera Lom­bar­dia nove comu­ni in tutto.Da sot­to­lin­eare che alla «Bandiera» pos­sono aspi­rare sola­mente i comu­ni sot­to i 15mila abitanti.Manlio Bon­in­con­tri, sin­da­co del paese, ha rice­vu­to il riconosci­men­to a , nel­la sede del Tour­ing. La sua sod­dis­fazione è palese, per­ché ven­gono pre­mi­ate scelte che si sono dimostrate vin­cen­ti sot­to l’aspet­to del­la qual­ità. Da ricor­dare, infat­ti, che anche le quat­tro «Vele blu» rap­p­re­sen­tano un’ec­cel­len­za, dato che al mas­si­mo il numero di vele è cinque e in Lom­bar­dia nes­suno se le è viste assegnare.«Per ver­i­fi­care le con­dizioni — rac­con­ta Bon­in­con­tri- gli esper­ti si recano sul luo­go a con­trol­lare in for­ma anon­i­ma. Ven­gono con­siderati la qual­ità del­l’am­bi­ente, delle strut­ture tur­is­tiche ricettive, l’of­fer­ta cul­tur­ale, la sal­va­guardia del pat­ri­mo­nio stori­co-artis­ti­co e tut­to ciò che ha a che fare con ambi­ente e territorio».Il riconosci­men­to, di cui il pic­co­lo comune altog­a­rde­sano e quel­lo di Bien­no potran­no fre­gia­r­si, dur­erà fino al 31 luglio 2010, dopodiché potrà essere con­fer­ma­to o revocato.La Bandiera aran­cione è il mar­chio di qual­ità tur­is­ti­co ambi­en­tale del Tour­ing Club Ital­iano; è des­ti­na­to alle pic­cole local­ità del­l’en­troter­ra che si dis­tin­guono per un’of­fer­ta di eccel­len­za e un’ac­coglien­za di qualità.L’idea di Bandiere aran­cioni è nata nel 1998 in Lig­uria, dietro l’e­si­gen­za del­la Regione di val­oriz­zare l’entroterra.Il Tour­ing ha svilup­pa­to un mod­el­lo di anal­isi che ha por­ta­to all’in­di­vid­u­azione delle prime local­ità «aran­cioni» e alla volon­tà di pro­muo­vere il mar­chio in tut­ta Italia. Da quest’anno c’è anche la Lom­bar­dia. In 8 anni di attiv­ità la Bandiera aran­cione è sta­ta asseg­na­ta a 119 Comu­ni in tut­to.

Parole chiave: -