Il tiro con l’arco è l’unica specialità che permette ad atleti disabili e normodotati di poter gareggiare insieme.

Tiro con l’arco per disabili

25/06/2000 in Sport
Di Luca Delpozzo

L’Associazione Vil­la dei Col­li, di Lona­to, in col­lab­o­razione con la Soci­età Arcieri «Ad Flex­um» di Desen­zano, ha orga­niz­za­to oggi e domani, al cam­po sporti­vo «Tre stelle» di Desen­zano, in via Michelan­ge­lo, il XIII Cam­pi­ona­to ital­iano di tiro con l’arco in car­rozzi­na. Il tiro con l’arco è l’unica spe­cial­ità che per­me­tte ad atleti dis­abili e nor­mod­otati di pot­er gareg­gia­re insieme, vis­to che la car­rozzi­na non pre­clude la prat­i­ca del­la dis­ci­plina, dal momen­to che le «regole del gio­co» sono le stesse per ogni atle­ta. Chi non ricor­da la parte­ci­pazione dell’atleta Pao­la Fan­ta­to alle ultime Olimpia­di svoltasi ad Atlanta nel 1996, e, subito dopo, la sua vit­to­ria alle Paraolimpia­di? Egli ha dimostra­to quan­to qual­si­asi tipo di dis­ci­plina sporti­va sia in gra­do di sti­mo­lare pos­i­ti­va­mente i por­ta­tori di handicap.