3/9/10 febbraio in scena il Re del Maöl

Torna il Carnevale della Valtenesi

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Manerba del Garda

Come promes­so lo scor­so anno anche per questo 2002 tor­na a Maner­ba del Gar­da l’appuntamento con il . Si trat­ta del­la XVIII edi­zione di ques­ta man­i­fes­tazione che, anche se con empi alterni, è rimas­ta l’unica pre­sente sulle sponde garde­sane a pro­porre sfi­late con car­ri alle­gori­ci. Dal­lo scor­so anno è muta­ta la definizione che da “Maner­ba” si è trasfor­ma­ta in “Valte­n­e­si” dimostran­do la voglia di allargare i con­fi­ni a tut­ti e sette i comu­ni che com­pon­gono questo ter­ri­to­rio. Per la ver­ità dal­la pas­sa­ta edi­zione le trasfor­mazioni sono state numerose. È sta­to vari­a­to, e final­mente, il trac­cia­to che, anziché per­cor­rere le vie stret­tis­sime del cen­tro stori­co ha vis­to spostare la sfi­la­ta lun­go la stra­da provin­ciale det­ta “sot­todomani”. Una vari­azione che ha con­sen­ti­to ai costrut­tori dei car­ri di ampli­are le dimen­sioni dei pro­pri car­ri alle­gori­ci. Poi, come accadu­to, qual­cuno ha esager­a­to in altez­za tan­to da dover inter­venire con “taglia e cuci” soprat­tut­to riguar­do l’altezza. Allarga­ta anche la sot­toti­to­lazione che ha vis­to attribuire al fol­cloris­ti­co e carat­ter­is­ti­co Re del Maöl la dic­i­tu­ra, del resto indov­ina­ta, “del Pestöm e del Chisöl”. Nel­la decisone di trasfor­mare la dic­i­tu­ra Maner­ba in Valte­n­e­si è sta­ta forte la volon­tà, da parte dei sin­da­co e del­la sua giun­ta che, in col­lab­o­razione con la Pro Loco orga­niz­za ques­ta man­i­fes­tazione, di allargare la parte­ci­pazione a car­ri e grup­pi mascherati prove­ni­en­ti anche da altri pae­si del­la Valte­n­e­si. Obbi­et­ti­vo per il prossi­mo futuro potrebbe essere quel­lo di orga­niz­zare la sfi­la­ta anche lun­go le vie dei comu­ni che com­pon­gono ques­ta realtà. Già da diver­si anni è pre­sente, ed in maniera assai nutri­ta, la pre­sen­za dei Moni­ga. Quest’anno altri pae­si sem­bra­no inten­zionati ad aggiunger­si allun­gan­do così la lun­ga teo­ria di car­ri e grup­pi mascherati che da domeni­ca 3 feb­braio daran­no vita a ques­ta 18° edi­zione. Il pro­gram­ma prevede la tradizionale sfi­la­ta, con inizio alle ore 14.00, che sarà aper­ta dal­la Ban­da e Majorettes del­la Cit­tà di Bovolone segui­ta dalle “Bici­mat­te” di San Tom­ma­so di Lona­to. Non mancherà ovvi­a­mente la Ban­da cit­tad­i­na di Maner­ba e quel­la di San Felice del Bena­co. Lun­go le vie cit­ta­dine, e lun­go il per­cor­so, vi sarà l’animazione con artisti da stra­da. In piaz­za Aldo Moro ver­rà cre­ato una sor­ta di “par­co” per bam­bi­ni e la pos­si­bil­ità di degustare i tre legati al Re del Carnevale: Maöl, Pestöm e Chisöl. Non mancher­an­no ovvi­a­mente i vini e prodot­ti tipi­ci del­la Valte­n­e­si. Saba­to 9 feb­braio al palas­port e con inizio alle ore 15.00, pomerig­gio ded­i­ca­to ai pic­coli con la “Masche­ri­na d’Argento 2002”, con­cor­so ris­er­va­to, per la masche­ri­na sin­go­la, ai bam­bi­ni di età com­pre­sa fra i 0 ed i 14 anni. Un pre­mio spe­ciale sarà ris­er­va­to al miglior grup­po mascher­a­to. Ad ani­mare il pomerig­gio saran­no pre­sen­ti il duo comi­co Fabix e Mar­ix ed il duo musi­cale Max e Miri­am. Domeni­ca 10 feb­braio sec­on­da ed ulti­ma sfi­la­ta dei car­ri al ter­mine del­la quale, come de resto anche domeni­ca 3 feb­braio, l’apposita giuria provved­erà ad asseg­nare ad ogni sin­go­lo car­ro il pro­prio voto. Dal­la som­ma delle due votazioni, per il sec­on­do anno effet­tuate con voto seg­re­to, sca­turirà il verdet­to vali­do per l’assegnazione del tito­lo di vinci­tore del­la XVIII edi­zione e del VI° Tro­feo Pro Loco. Nel cor­so del­la sfi­la­ta di domeni­ca 10 feb­braio saran­no pre­sen­ti gli Sbandier­a­tori del Palio di Mon­tag­nana, il Grup­po fol­cloris­ti­co Arlecchi­no e le Bande cit­ta­dine di Maner­ba del Gar­da e Mus­co­l­ine. In ser­a­ta, con inizio alle ore 19.00, la “Grande abbuf­fa­ta di Carnevale”, che si ter­rà pres­so il palas­port con la parte­ci­pazione dell’orchestra spet­ta­co­lo Gino Daed­er, con­clud­erà ques­ta edizione.

Parole chiave: -