Partenza domenica dall’oratorio

Torna la «Scurtarola» camminata per Villa

05/03/2004 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
se.za.

Domeni­ca a Vil­la di Salò, si dis­put­erà la «Scur­taro­la», giun­ta alla 31^ edi­zione. La cam­mi­na­ta inizierà alle ore 9, dall’oratorio. I con­cor­ren­ti potran­no scegliere il per­cor­so da sette chilometri oppure quel­lo dimez­za­to. Si pun­terà sul­la col­li­na del­la parte vec­chia del paese, poi la disce­sa ver­so l’asilo, la sali­ta a Bura­go, Valene, Pratomag­giore, Mez­zani­no e Navel­li di sot­to. Le iscrizioni si ricevono nei bar di Vil­la e Cunet­tone, e nel negozio di calza­ture di Dino Comi­ni, in via S. Car­lo, cen­tro stori­co di Salò. In alter­na­ti­va ci si può pre­sentare domeni­ca mat­ti­na. C’è la pos­si­bil­ità di scegliere tra il bigli­et­to sem­plice, da un euro, che all’arrivo con­sen­tirà di effet­tuare uno spunti­no con brioche, pane, salame e ros­set­to. Oppure da due euro, nel qual caso si acquisirà il dirit­to a riti­rare anche un sac­chet­to con un chi­lo di riso e una scat­o­la con mez­zo chi­lo di pas­ta. L’anno scor­so i parte­ci­pan­ti furono più di duemi­la. Sta­vol­ta però la «Scur­taro­la» è sta­ta antic­i­pa­ta dal­la fine di aprile alla pri­ma domeni­ca di mar­zo, a causa del­lo sposta­men­to del­la Bis­a­goga, da sem­pre la clas­si­cis­si­ma (una sor­ta di -San­re­mo), ma nel 2004 slit­ta­ta a set­tem­bre. Gli orga­niz­za­tori, gui­dati da Pao­lo Mus­es­ti, han­no pre­dis­pos­to un per­cor­so meno impeg­na­ti­vo del soli­to, esclu­den­do il pas­sag­gio da Navel­li di sopra. In ogni caso il con­tin­uo salis­cen­di ter­rà… riscal­dati i gar­ret­ti dei con­cor­ren­ti. Al ter­mine si svol­gerà la con­sue­ta sara­ban­da delle pre­mi­azioni, con riconosci­men­ti per i grup­pi più numerosi, le sco­laresche, ecc. La «Scur­taro­la», che rien­tra nel cal­en­dario degli Ami­ci del podis­mo del­la Valle Sab­bia e dell’hinterland garde­sano, richia­ma sem­pre gente da altre province: Verona, Berg­amo, Tren­to. Arrivano in pull­man, effet­tuano la cam­mi­na­ta e, poi, ne approf­ittano per fer­mar­si in un ris­torante sul lago. L’unica incog­ni­ta è rap­p­re­sen­ta­ta dalle con­dizioni cli­matiche, nel mese di mar­zo assai vari­abili. Ma l’ospitalità degli abi­tan­ti di Vil­la e le splen­dide panoramiche sul gol­fo cos­ti­tu­is­cono una forte attrattiva.

Parole chiave: