A Toscolano-Maderno lo sport ha premiato i suoi campioni

17/01/2018 in Sport
Di Redazione
Alber­to Cisol­la, argen­to alle Olimpia­di di Atene nel­la pallavo­lo, l’ar­rampi­ca­tore Kevin Fer­rari, il mara­tone­ta Osval­do Faus­ti­ni, ospi­ti d’onore, sul pal­co gran­di e pic­coli Cam­pi­oni del Comune di Toscolano-Mader­no (frazioni com­p­rese). Il tut­to è anda­to in sce­na in un teatro del­l’O­ra­to­rio di Mader­no, in ver­sione “sold out”, gremi­to in ogni ordine di posti. E’ sta­to un vero “Galà del­lo sporti­vo”.
A con­seg­nare i riconosci­men­ti su car­ta fat­ta a mano dal prog­et­to Toscolano 1381 del del­la sono sta­ti il sin­da­co Delia Maria Castelli­ni, i vari ospi­ti, il sim­pati­co accom­pa­g­na­men­to musi­cale dal due clas­si­co dei “Chap­pels Two”. Aprono i ragazzi del Karatè, la soci­età sporti­va Munem con l’al­lena­tore Emilio Con­tarel­li. La vela fa la parte del leone con i Cam­pi­oni Mon­di­ali ed Ital­iani del Car­lo Fra­cas­soli ed Enri­co Fon­da di Can­ot­tieri Gar­da, il gio­vane Gui­do Gal­li­naro di Fraglia Vela, Cam­pi­one d’Eu­ropa e d’I­talia, bron­zo al Mon­di­ale Gio­vanile U 19, sem­pre con il sin­go­lo del Laser Radi­al. Chi­udono il quadret­to dei nav­i­ga­tori Davide Bian­chi­ni (Fraglia D’An­nun­zio) e Mara Trimel­oni (ex North West Gar­da di Cam­pi­one), Cam­pi­oni Nazion­ali con i monotipo Dol­phin e Ufo 22.
Non man­cano le seg­nalazioni per il vivaio del Club di casa rap­p­re­sen­ta­to dal pres­i­dente Moreni; dei can­ot­tieri del­la D’An­nun­zio di Gar­done con i mader­ne­si Nico­la Gal­lori­ni, Alessia Polli­ni, Luca Sil­vestri, Luca Zaga­to, Enri­co Righet­ti­ni, Deb­o­ra Chi­mi­ni. 
La Remiera di Toscolano si seg­nala con Luca Spag­no­li e Maikol Maf­fei, bron­zo nel­l’I­tal­iano . Edoar­do Bonaspet­ti del­la Can­ot­tieri Gar­da è il nuo­ta­tore del­l’an­no, vinci­tore del­la Gran Fon­do del gol­fo lacus­tre di Salò. Nel Tiro con l’ar­co Alessan­dro Verone­si ha vin­to il tito­lo Mon­di­ale a squadre, suo figlio è fini­to sec­on­do al Cam­pi­ona­to Ital­iano. Non man­cano i motori con i ral­listi Jes­si­ca Rosa, Bruno Gelmi­ni, Ugo Zani­ni. Rachele Bon­zani­ni e Gia­da Sofia Polli­ni rap­p­re­sen­ta­to rispet­ti­va­mente ciclis­mo e gin­nas­ti­ca artis­ti­ca. I bik­er sono Ric­car­do Gram­mat­i­ca e Fil­ip­po Poli.
La migliore man­i­fes­tazione è la sta­ta la Mad of Lake Urban (Ref­er­en­dum su Face Book con ben mille votan­ti), men­tre il X Gar­da Man diven­terà inter­nazionale nel cir­cuito mon­di­ale “X Ter­ra”. Due pre­mi alla car­ri­era sono sta­ti asseg­nati al pro­fes­sor Lui­gi Fraboni, e, alla memo­ria, del rug­bista Lucio Avi­go con una affasci­nante pro­lu­sione del gior­nal­ista Enzo Gal­lot­ta, il tut­to nel seg­no di “Sog­nan­do Olimpia-Tokio 2020”.