Tosi «racconta» le piccole chiese dimenticate

23/12/2000 in Cultura
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Appun­ta­men­to stori­co bib­li­ografi­co, questo pomerig­gio alle 17, nel­la desen­zanese sala Pel­er di Palaz­zo Tode­s­chi­ni: l’associazione di stu­di stori­ci «» pre­sen­terà il libro scrit­to da Giuseppe Tosi e inti­to­la­to «Le chiese dimen­ti­cate»; una sor­ta di itin­er­ario sacro nel ter­ri­to­rio desen­zanese. Il vol­ume, che è sta­to pub­bli­ca­to con il patrocinio dell’assessorato alla Cul­tura di Desen­zano, è frut­to di una ricer­ca puntigliosa, e ha il mer­i­to di rac­cogliere in una unità le tes­ti­mo­ni­anze rimaste di un notev­ole patri­omo­nio reli­gioso, artis­ti­co e cul­tur­ale, la cui ric­chez­za e vari­età potrebbe sicu­ra­mente stupire molte per­sone abit­u­ate alla sola Desen­zano del­lo shop­ping. E’ insom­ma facile prevedere che il libro diven­terà un testo di con­sul­tazione indis­pens­abile per tut­ti col­oro che vor­ran­no sapere qual­cosa di più su una pag­i­na impor­tante del­la sto­ria cit­tad­i­na. «Ci auguri­amo inoltre che il lavoro di Tosi — sostiene l’associazione — pos­sa cos­ti­tuire un utile sti­mo­lo per futuri inter­ven­ti di sal­va­guardia e di restau­ro di tan­ti mon­u­men­ti, alcu­ni dei quali si trovano in con­dizioni di deplorev­ole abban­dono. E’ pro­prio ques­ta la nos­tra idea di cul­tura: non ster­ile eser­cizio acca­d­e­mi­co, ma una conoscen­za del pas­sato capace di ori­entare gli inter­ven­ti nel pre­sente. Gra­zie all’autore incon­tri­amo anche antiche pievi sparse nel­la soli­tu­dine dei campi, cap­pelle gen­tilizie e pic­coli ora­tori nei quali innu­merevoli gen­er­azioni di umili han­no pre­ga­to e tes­ti­mo­ni­a­to la loro fede e la loro sper­an­za». Giuseppe Tosi non è alla sua pri­ma opera di ricer­ca­tore. Di lui ricor­diamo per esem­pio «La chiesa di San­ta Maria Mad­dale­na in Desen­zano del Gar­da (1983 — sec­on­da edi­zione 1986)», e «Desen­zano ’900 (1987)». Rober­to Dar­ra

Parole chiave: