Sono in cantiere tre rotatorie: all’incrocio dei Vignali, a Barcuzzi e vicino al cimitero

Tra gli interventi della Provincia per il basso Garda

17/02/2007 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Tra gli inter­ven­ti di mes­sa in sicurez­za del­la provin­ciale nell’entroterra garde­sano, tre rota­to­rie sono state messe in cantiere a Lona­to dall’assessorato ai Lavori pub­bli­ci del­la Provin­cia, gra­zie alla stip­u­la di accor­di di pro­gram­ma. Il pri­mo cantiere aper­to è in local­ità «Croce dei Vig­nali», all’intersezione fra la Provin­ciale 4, «Due Porte — Padenghe», e la 78 «Mocasi­na-Lona­to». I Comu­ni inter­es­sati sono Bedi­z­zole, Cal­vagese del­la Riv­iera e Lonato.«Il prog­et­to prevede che l’incrocio a raso, riv­e­latosi prob­lem­ati­co specie per il traf­fi­co inten­so che per­corre la Provin­ciale ven­ga sos­ti­tu­ito da una grande rota­to­ria — spie­ga l’assessore — che ver­rà col­lo­ca­ta pro­prio al cen­tro dell’attuale sede stradale, occu­pan­do aree già di pro­pri­età del­la Provin­cia. L’investimento è di poco infe­ri­ore a 250mila euro, con il con­cor­so dei Comu­ni inter­es­sati. I lavori sono sta­ti appal­tati e pren­der­an­no il via quan­to pri­ma per con­clud­er­si nell’ estate 2007».La roton­da avrà una cor­sia del­la larghez­za di 4 metri, con banchi­na lat­erale pavi­men­ta­ta di 1,50.La Provin­cia ha in pro­gram­ma la costruzione di altre due rota­to­rie a Lona­to. Da un lato è sta­to prog­et­ta­to l’intervento di mes­sa in sicurez­za dell’attraversamento del­la Provin­ciale 25 del cen­tro abi­ta­to del­la frazione Bar­cuzzi, a metà stra­da ver­so Padenghe. La Provin­ciale è ret­ti­lin­ea e le vet­ture tran­si­tano fra le abitazioni a veloc­ità sostenu­ta. Da qui il prog­et­to di real­iz­zare una roton­da all’incrocio con la stra­da che por­ta a Maguz­zano ed al lido di Lona­to, con un inves­ti­men­to di 500mila euro.Infine un’altra rota­to­ria ver­rà costru­i­ta sul­la 25, all’altezza del biv­io del cimitero, appe­na fuori dal cen­tro abi­ta­to di Lona­to. Qui si prevede di col­lo­care una rota­to­ria di for­ma oblun­ga con un inves­ti­men­to di 600mila euro, 250mila dei quali a cari­co del Comune.Tra gli inter­ven­ti pro­gram­mati nel 2007 c’è infine anche l’allargamento del­la «Lona­to-Esen­ta» per una spe­sa sti­ma­ta di cir­ca 3 mil­ioni di euro.

Parole chiave: