Trans Benaco: Arrivo prima tappa

10/07/1999 in Sport
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Erano oltre ottanta le imbarcazioni iscritte alla 13a edizione della Trans Benco Cruise Race – Trofeo Inoxpran, salpata questa mattina, sabato 24 luglio, dal Porto di Portese alla volta del traguardo, della prima tappa, di Riva del Garda. Uno spettacolo indimenticabile, di vele che riempivano tutto lo specchio d’acqua antistante il golfo di Salò, reso ancor più suggestivo ed emozionante quando gli skipper hanno dato ordine di issare i variopinti e coloratissimi spinnaker. Una decisone adottata da quasi tutti gli equipaggi, e normalmente insolita in un avvio mattutino di una gara velica sul lago di Garda, per sfruttare quei pochi refoli di vento che scendevano dalle valli circostanti per andare a morire nel lago. Una partenza lenta, con alcune penalizzazioni per partenza anticipata, con vento di Boarén che andava a mescolarsi con un leggero Ora che, nella risalita verso l’alto lago, continuava a rafforzarsi portando praticamente tutti i partecipanti all’arrivo di Riva del Garda nel tempo massimo consentito. Una regata giocata soprattutto, nella parte iniziale con astuzia e conoscenza dei venti gardesani e, almeno sino nei pressi di Gargnano, dalla fortuna. Non sarà certo cosi la seconda tappa che, partendo da Riva, scenderà domani mattina, domenica, a Portese. Nell’alto Garda di buona mattina il Pelér non manca mai e la discesa diventa quasi una gara di velocità. Al via mancava quest’anno Lisa, la barca da battere, in quanto detentrice delle ultime due vittorie di questa Trans Benaco che sempre più si sta imponendo nel panorama delle regate più importanti e frequentate del lago di Garda. In serata ai regatanti si sono aggiunti, a Riva del Garda, anche i partecipanti al raduno di auto d’epoca del Circolo seduzioni d’epoca che, percorrendo la gardesana occidentale e deviando per Tignale per lo spuntino di mezzogiorno, hanno poi raggiunto in serata il piazzale della Fraglia Vela di Riva del Garda. La prima imbarcazione a tagliare il traguardo di Riva è stata, alle ore 15.00, il Crocera D My Vida timonato da Donnino Sperzagni seguito, 11 minuti dopo, dal Crociera E Te Dur skipper Luca Bianchi. Due minuti dopo è stata la volta del monotipo Lady B di seguito dal CrocieraC Cabila. Al primo posto per i Crociera O si è classificato Mediatel; Motorola First, di Cesare Pasotti, per gli Asso 99 e Quasar, con Luca Valerio, per gli Ufo. Penalizzato invece Arlechin, di Laris Gaiser, che ha dovuto cedere la prima posizione a Tiger X 79 con al timone Riccardo Signoretto. Domani nuova classifica che, sommata a quella odierna fornirà la classifica finale di questa edizione della Trans Bencao Cruise Race. Alle premiazioni, che si effettueranno al Park Hotel Casimiro, sarà presente anche il neo assessore allo Sport della Provincia di Brescia Alessandro Sala.

Luigi Del Pozzo
Parole chiave:

Commenti

commenti