Il gruppo garantirà l’assistenza in acqua durante la regata. La sfida è in programma fra sabato 18 e domenica 19 gennaio

«Trans lac en du» più sicura con i Volontari del Garda

12/01/2003 in Sport
Di Luca Delpozzo
s.z.

Saba­to 18 gen­naio, alle ore 17.30, dal lun­go­la­go di Salò, pren­derà il via la tradizionale sfi­da «Trans lac en du», giun­ta alla 13ª edi­zione. Il per­cor­so: Gar­done Riv­iera, Bogli­a­co e ritorno a Salò. La gara, orga­niz­za­ta dal­la Fed­er­azione ital­iana gio­vani arma­tori, è ris­er­va­ta alle barche a vela con bul­bo. Gli equipag­gi saran­no for­mati da due per­sone. Ven­erdì 17, alle ore 20, al caf­fè Wim­mer di Gar­done, si ter­rà il brief­ing, con buf­fet e rac­col­ta di ade­sioni. Il giorno suc­ces­si­vo, mez­z’o­ra dopo il tra­mon­to astro­nom­i­co, i con­cor­ren­ti appor­ran­no le firme sul diario di rega­ta. La parten­za avver­rà dal molo Pacì, con gli equipag­gi a ter­ra e le imbar­cazioni ormeg­giate (due cime a pop­pa e anco­ra a prua), a sec­co di vele. Dovran­no essere munite di tutte le dotazioni di sicurez­za, più la «boet­ta lumi­nosa». La grossa novità è rap­p­re­sen­ta­ta dal­la col­lab­o­razione coi , che provved­er­an­no alla sicurez­za e assis­ten­za in acqua, gra­zie alla sezione som­moz­za­tori, alla orga­niz­zazione a ter­ra e all’. Il grup­po, che quest’an­no fes­teggia il 20esimo di attiv­ità, attende con fidu­cia una numerosa parte­ci­pazione di garde­sani. Nel­l’oc­ca­sione pre­sen­terà le nuove inizia­tive (costruzione del­la nuo­va sede a Cunet­tone e miglio­ra­men­to dei servizi per la comu­nità), sicuro di pot­er con­tare sul­la gen­erosità di tut­ti per ottenere un con­cre­to aiu­to. Bisogna infat­ti reperire fon­di, e a tale propos­i­to è sta­to aper­to un con­to cor­rente per le sovven­zioni: il numero 5190/1 Inte­sa Bci, pres­so l’a­gen­zia Carip­lo di Salò. «Ringrazi­amo la Fed­er­azione ital­iana gio­vani arma­tori per l’op­por­tu­nità che ci viene con­ces­sa — affer­ma il pres­i­dente dei Volon­tari, Fran­co Rodel­la -. Esprim­i­amo sin d’o­ra la più pro­fon­da riconoscen­za a quan­ti inter­ver­ran­no conc­re­ta­mente, e auguri­amo ai parte­ci­pan­ti Buon Ven­to». Le barche dovran­no tran­sitare da Gar­done, dal por­to vec­chio di Bogli­a­co e ritorner­an­no in piena notte sul lun­go­la­go di Salò, dove è pre­vis­to l’ar­ri­vo. Domeni­ca 19, durante la cena orga­niz­za­ta per equipag­gi e sim­pa­tiz­zan­ti nel­la sede attuale dei Volon­tari, saran­no con­seg­nati pre­mi ricor­do a tut­ti.