Cinquemila le richieste ma solo 800 i biker ammessi alla partenza da Mittenwald

Transalp, iscrizioni bruciate in 7 giorni

12/02/2003 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Una set­ti­mana, tan­to è bas­ta­to, affinché i quat­tro­cen­to posti disponi­bili per la ses­ta edi­zione del­la Transalp 2003, mara­tona in moun­tain bike attra­ver­so le Alpi con arri­vo a Riva del Gar­da il 26 luglio andassero esauri­ti. Le iscrizioni si era­no aperte il 7 gen­naio 2003, ed il 14 non c’era più un pos­to disponi­bile. Ben cinquemi­la richi­este da bik­er di 25 nazioni sono arrivate alla Upso­lut mv, l’a­gen­zia tedesca che orga­niz­za la gara in moun­tain bike da Mit­ten­wald a Riva, sei­cen­to chilometri, ven­tim­i­la metri di dis­liv­el­lo totale, ma soltan­to in quat­tro­cen­to team (otto­cen­to bik­er, si corre a cop­pie) han­no avu­to la for­tu­na di essere inser­i­ti nel­la lista dei par­ten­ti. I quat­tro­cen­to team si con­tender­an­no il mon­tepre­mi in palio, 16.200 euro. Chi il 26 luglio taglierà il tra­guar­do ricev­erà l’am­bi­ta T‑shirt con la scrit­ta “Fin­ish­er”, rega­lo esclu­si­vo del­l’or­ga­niz­zazione. Si sono iscrit­ti neoze­landesi, canade­si, sudafricani, cine­si, dal Cos­ta Rica, dagli Sta­ti Uni­ti, Norve­g­ia e Repub­bli­ca Ceca, oltre ad una nutri­ta pat­tuglia d’i­tal­iani. Il più gio­vane ha dician­nove anni, il più anziano ses­san­tasette, men­tre con il numero di gara 66 par­tirà la cop­pia ger­man­i­ca for­ma­ta da Man­fred Sail­er e da Markus Dass­er che ha cor­so tutte e sei le edi­zioni del­la Transalp.