Tre assegni in beneficenza dai Cuori Ben Nati di Rivoltella sul Garda

Di Redazione

Feste, brin­disi e non solo. Il Grup­po fol­cloris­ti­co di Riv­oltel­la sul Gar­da (Desen­zano), nei suoi 52 anni di attiv­ità non ha mai smes­so di dedi­care atten­zioni ed energie per il ter­ri­to­rio e nei con­fron­ti di chi ha bisog­no. Ami­cizia, even­ti, inizia­tive cul­tur­ali e amore per il pro­prio paese, e anche sol­i­da­ri­età cos­ti­tu­is­cono il bagaglio del grup­po riv­oltellese che anche quest’anno ha des­ti­na­to una parte del rica­va­to del­la Fes­ta del Lago e dell’Ospite a tre prog­et­ti sociali. Domeni­ca 25 novem­bre, pres­so la sede dell’ex munici­pio di Riv­oltel­la, il diret­ti­vo dei CBN ha infat­ti con­seg­na­to un asseg­no ai rispet­tivi rap­p­re­sen­tan­ti, al fine di:

  • con­tribuire all’acquisto di attrez­za­ture tec­niche per il pri­mo soc­cor­so, che ver­ran­no uti­liz­zate dal grup­po di del­la (Comi­ta­to di Calvisano – Grup­po Gar­da Bres­ciano) nelle attiv­ità oper­a­tive e di adde­stra­men­to.
  • Sostenere Casa Grat­i­tu­dine a Desen­zano e Lona­to del Gar­da, un prog­et­to di accoglien­za e recu­pero per donne con o sen­za figli, vit­time di vio­len­za o abban­doni o in situ­azioni di dif­fi­coltà socio-eco­nom­i­ca.
  • Con­tribuire alle inizia­tive del Grup­po di sosteg­no Kahem­ba in Con­go per aiutare le famiglie in dif­fi­coltà dei pic­coli vil­lag­gi rurali del­la cit­tà di Kahem­ba, nel­la parte sud-occi­den­tale nel­la Repub­bli­ca Demo­c­ra­t­i­ca del Con­go, dove molte per­sone vivono in con­dizioni di povertà estrema e han­no bisog­no di acqua pota­bile, cibo e med­i­cine.

Impeg­na­to da oltre cinquant’anni a orga­niz­zare feste e momen­ti di aggregazione per tenere alle­gra la comu­nità di Riv­oltel­la (e di Desen­zano), per la gioia di concit­ta­di­ni e ospi­ti, il grup­po è sem­pre sta­to impeg­na­to atti­va­mente anche nell’aiuto del prossi­mo.

La stes­sa “Ban­da del Fra­cas­so” o Ban­da del Bor­dèl, com­pos­ta da musicisti veri e improvvisati con stru­men­ti veri e molti inven­tati (for­bici, cia­bat­te, tenaglie, martel­let­ti, ecc.), è sta­ta la “bandiera” e la “colon­na sono­ra” del grup­po e ha fat­to conoscere i Cuori Ben Nati e il nome di Riv­oltel­la in Italia e all’estero, alli­etan­do anche tan­ti momen­ti di piaz­za, nelle case di riposo, nei cen­tri sociali, negli asili…

Dagli aiu­ti per i ter­re­moti alle don­azioni a ben­efi­cio degli anziani: in svari­ate occa­sioni i Cuori Ben Nati si sono dis­tin­ti per la loro gen­erosità, non lim­i­tan­dosi ai momen­ti goliardi­ci ma pen­san­do sem­pre anche ai bisog­ni veri dei meno for­tu­nati, vici­ni o lon­tani.

«Ci siamo sem­pre mossi per aiutare conc­re­ta­mente il prossi­mo – ricor­da il pres­i­dente attuale , suc­ce­du­to al “pres­i­dente ono­rario” e fonda­tore Luig­i­no Mura – e abbi­amo inizia­to a far­lo nel 1980, ossia dopo la pri­ma Fes­ta del Lago che il nos­tro grup­po ha orga­niz­za­to e chiu­so in atti­vo. Così la pri­ma don­azione è sta­ta nel 1981 a ben­efi­cio dei ter­re­mo­tati dell’Irpinia (Avel­li­no). Quell’anno parte­ci­pam­mo a una don­azione di oltre due mil­ioni di vec­chie lire, insieme al Comune di Desen­zano e al Grup­po sporti­vo di San Mar­ti­no del­la Battaglia, per una caset­ta in leg­no da con­seg­nare alle famiglie sfol­late. Un ricor­do di cui pre­servi­amo anco­ra la let­tera di ringrazi­a­men­to del sin­da­co, espos­ta pres­so la nos­tra sede».

Pro­prio in via B.Croce 26, dove si tro­va la sede dei Cuori Ben Nati, ogni anno d’attività è doc­u­men­ta­to con fotografie, ritagli di gior­nale e appun­ti rac­colti nei “libroni” che ricor­dano la lun­ga e for­tu­na­ta sto­ria del grup­po fol­cloris­ti­co, uno dei più longevi di Desen­zano. Alle pareti, le fotografie tes­ti­mo­ni­ano i momen­ti di glo­ria e di com­mozione, le tante feste e i gesti di sol­i­da­ri­età, che ricor­diamo di segui­to, divisi anno per anno.

 

1980 – Ter­re­mo­to dell’Irpinia

In segui­to al dis­as­troso ter­re­mo­to che nel novem­bre 1980 colpì l’Irpinia, il grup­po dei Cuori Ben Nati si fa pro­mo­tore pres­so altre asso­ci­azioni di un’iniziativa: rac­cogliere fon­di per rius­cire ad acquistare, insieme all’amministrazione comu­nale del sin­da­co Gia­co­mo Fon­dri­eschi, un pre­fab­bri­ca­to da inviare e instal­lare nei pae­si ter­re­mo­tati. Aderirono al prog­et­to benefi­co anche gli di Riv­oltel­la, il Moto Club Riv­oltel­la, il G.S. Riv­oltel­la, il G.S. S. Mar­ti­no e l’Inter Club Riv­oltel­la. Insieme, fu pos­si­bile rac­cogliere oltre due mil­ioni di lire e l’iniziativa andò a buon fine.

 

2005 – Tap­pi di plas­ti­ca “sol­i­dali”

Fu sug­ger­i­to ai Cuori Ben Nati che, rac­coglien­do i tap­pi delle bot­tiglie di plas­ti­ca, era pos­si­bile con­seguire introiti utili per fare ben­e­fi­cien­za. L’idea fu subito accol­ta dal grup­po e, con l’aiuto di una riv­oltellese, Moira Bertoni, la nuo­va inizia­ti­va benefi­ca ebbe inizio. Nell’impresa furono coin­volti vari enti. Gli incar­i­cati del grup­po, con sca­den­ze rego­lari, provvede­vano alla rac­col­ta e allo svuo­ta­men­to dei bidoni per accan­tonare il “tesoret­to” per aiutare le per­sone più bisog­nose. Il mate­ri­ale rac­colto fu por­ta­to alla Croce Rossa di Cas­tenedo­lo (Bs) che a sua vol­ta prov­vide a con­seg­nare il tut­to alle ditte che maci­na­vano i tap­pi di plas­ti­ca per il rici­clo. In tut­to, dal 2005 al 2007, sono sta­ti rac­colti due mil­ioni e mez­zo di tap­pi, pari a 61 quin­tali di plas­ti­ca. Con l’utile ottenu­to i Cuori Ben Nati han­no potu­to acquistare una car­rozzi­na per dis­abili dona­ta alla Casa di Riposo “Pia Opera S.Angela Meri­ci” di Desen­zano.

 

Dal 2006 al 2011 – Moltepli­ci attiv­ità

In varie occa­sioni la ban­da dei Cuori Ben Nati ha ani­ma­to man­i­fes­tazioni sol­i­dali in diverse local­ità, come “Trenta ore per la vita”, “Giochi­amo per un sor­riso” (con l’Associazione ital­iana scle­rosi mul­ti­pla), Telethon, “Gior­na­ta eco­log­i­ca in Mad­dale­na”, “Fes­ta del­la terza età”, con­trib­u­to per la real­iz­zazione del­la pisci­na riabil­i­ta­ti­va, pranzi sol­i­dali, ecc.

 

2012 – Nuo­vo tet­to per la chieset­ta del­la Madon­na del­la Vil­la

Nel 2012 fu seg­nala­to che la stor­i­ca chieset­ta del­la Madon­na del­la Vil­la, sit­u­a­ta a Riv­oltel­la di fronte al lago, neces­si­ta­va del rifaci­men­to del tet­to, in quan­to usura­to e con un serio prob­le­ma di pen­e­trazione dell’acqua pio­vana. Il diret­ti­vo del grup­po deliberò la deci­sione di inter­venire in aiu­to con un sostanzioso con­trib­u­to eco­nom­i­co. Il tet­to del­la Chiesa fu sis­tem­ato e inau­gu­ra­to in quel­lo stes­so anno.

 

2013 – SOS Ter­re­mo­to in Emil­ia Romagna

Nel 2012 i Cuori Ben Nati si sono mossi per aiutare le popo­lazioni col­pite da un altro even­to sis­mi­co, le cui scosse ave­vano inter­es­sato soprat­tut­to il dis­tret­to del­la pia­nu­ra padana emil­iana nelle province di Mod­e­na, Fer­rara, Man­to­va, Reg­gio Emil­ia, Bologna e Rovi­go. Già a gen­naio si ebbero in zona fenomeni sig­ni­fica­tivi, ma la scos­sa più forte, fu reg­is­tra­ta il 20 mag­gio 2012 alle 4 del mat­ti­no, con epi­cen­tro nel ter­ri­to­rio comu­nale di Finale Emil­ia (Mo). Il diret­ti­vo del grup­po, con­sid­er­a­ta la neces­sità di fon­di per la ricostruzione, all’inizio del 2013 decise all’unanimità di man­dare un con­trib­u­to eco­nom­i­co in aiu­to dei pae­si col­pi­ti in Emil­ia Romagna. Un bonifi­co ban­car­io fu ver­sato a sosteg­no del Comune di Cen­to (Fe), invi­a­to diret­ta­mente al sin­da­co del­la cit­tad­i­na per gli inter­ven­ti resi nec­es­sari in segui­to al sis­ma.

 

2014 – Un pullmi­no per la casa di riposo

Un impor­tante sosteg­no eco­nom­i­co è sta­to dato alla Casa di riposo, Res­i­den­za san­i­taria assis­ten­ziale di Desen­zano, per l’acquisto di un mez­zo da uti­liz­zare per il trasporto degli anziani del cen­tro diurno.

 

2015 – Mis­sione defib­ril­la­tore

Al fine di sal­va­guardare la salute dei cit­ta­di­ni che prat­i­cano un’attività sporti­va, la nor­ma­ti­va del Min­is­tero del­la Salute ha dis­pos­to la dotazione e l’impiego, da parte delle soci­età sportive pro­fes­sion­is­tiche e dilet­tan­tis­tiche, di defib­ril­la­tori semi­au­to­mati­ci. Ogni strut­tura deve quin­di essere dota­ta di un defib­ril­la­tore semi­au­to­mati­co DAE. In caso di arresto car­dio­cir­co­la­to­rio, infat­ti, l’intervento tem­pes­ti­vo aumen­ta in modo sta­tis­ti­ca­mente sig­ni­fica­ti­vo la pos­si­bil­ità di soprav­viven­za del­la per­sona col­pi­ta e con­tribuisce a sal­vare fino al 30% in più dei pazi­en­ti. Per queste ragioni il diret­ti­vo del grup­po ha deciso di parte­ci­pare all’acquisto di un defib­ril­la­tore per l’associazione sporti­va Pro Desen­zano a ben­efi­cio dei gio­vani atleti.

 

2016 — In aiu­to dei ter­re­mo­tati di Accu­moli

Il grup­po ha dato un con­trib­u­to alla Croce Rossa Ital­iana per l’acquisto di un elet­tro­car­dio­grafo col­le­ga­to diret­ta­mente al Pron­to Soc­cor­so.

Un forte ter­re­mo­to ha fer­i­to al cuore il Cen­tro Italia nell’agosto 2016 e il grup­po Cuori Ben Nati ha subito deciso di con­tribuire con una cifra con­sid­erev­ole, rac­col­ta durante una ser­a­ta-even­to a base di pas­ta all’amatriciana. L’importo è sta­to con­seg­na­to diret­ta­mente all’amministrazione comu­nale di Accu­moli, un pic­co­lo comune nel­la provin­cia di Rieti nel Lazio, alla ricostruzione del paese.

 

2017

Nel 2017 un con­trib­u­to è sta­to des­ti­na­to dal grup­po anche alla Croce Rossa Ital­iana (Comi­ta­to di Calvisano – Grup­po Gar­da Bres­ciano), per l’acquisto di otto radio rice­trasmit­ten­ti. Un’ulteriore rac­col­ta fon­di è anda­ta infine a sosteg­no del­la comu­nità ter­re­mo­ta­ta di Accu­moli.