L’impulso decisivo all’evangelizzazione non solo della città di Trento ma anche nel territorio bresciano, veronese e dell’alto mantovano va attribuita in particolare a San Vigilio di cui ricorre il XVI centenario della morte

Tre diocesi per ricordare il Vangelo portato da San Vigilio

15/10/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

L’impulso deci­si­vo all’evangelizzazione non solo del­la cit­tà di Tren­to ma anche nel ter­ri­to­rio bres­ciano, veronese e dell’alto man­to­vano va attribui­ta in par­ti­co­lare a San Vig­ilio di cui ricorre il XVI cen­te­nario del­la morte (400 o 405 in Val Ren­de­na). Il comi­ta­to inter­dioce­sano (Verona, Bres­cia e Tren­to) con l’intento di recu­per­are la memo­ria delle col­lab­o­razioni attuate nel­la sto­ria dalle tre realtà in cam­po reli­gioso e civile, ha inte­so pro­muo­vere una man­i­fes­tazione popo­lare e una cel­e­brazione reli­giosa pre­siedu­ta dai Vescovi delle tre dio­ce­si che avrà luo­go il prossi­mo 25 aprile 2001. Data ques­ta scelta per ono­rare anche la tradizione del­la «Benedi­zione del lago», in occa­sione delle rogazioni mag­giori, che la par­roc­chia di Gar­da cel­e­bra appun­to il 25 aprile a Pun­ta S. Vig­ilio. L’evento intende ripro­porre l’urgenza di sin­ergie più fre­quen­ti fra le tre realtà, dopo le espe­rien­ze anteceden­ti sia in cam­po ecu­meni­co per la pas­torale del tur­is­mo con par­ti­co­lare rifer­i­men­to agli ospi­ti di lin­gua tedesca e, più recen­te­mente, in cam­po gio­vanile. Per questo l’incontro avrà anche un momen­to ecu­meni­co con pre­vista la parte­ci­pazione di 2.000 per­sone. Il prog­et­to in fase di elab­o­razione da parte del­la seg­rete­ria orga­niz­za­ti­va del Comi­ta­to prevede il per­cor­so sul lago con tre bat­tel­li del­la con parten­za da Riva, Peschiera e Desen­zano. Il pri­mo dal­la cos­ta trenti­na rac­coglierà l’Arcivescovo, autorità e i parte­ci­pan­ti del­la dio­ce­si di Tren­to; sono ipo­tiz­zate tappe suc­ces­sive a Tor­bole, Limone, Mal­ce­sine e Gar­da. Il sec­on­do bat­tel­lo con parten­za dal­la cos­ta veronese di Peschiera oltre al Vesco­vo, le autorità e i parte­ci­pan­ti del­la dio­ce­si di Verona ospiterà anche gli even­tu­ali parte­ci­pan­ti di Man­to­va. L’ultimo si stac­cherà dal­la cos­ta bres­ciana, par­tendo da Desen­zano; trasporterà assieme al Vesco­vo, autorità e i parte­ci­pan­ti del­la dio­ce­si di Bres­cia, con atten­zione par­ti­co­lare alle molte comu­nità dell’entroterra che han­no chiese ded­i­cate a San Vig­ilio (oltre una dozzi­na sparse nell’entroterra garde­sano). Il due alberi «San Nicolò» accoglierà a Gar­da i tre Vescovi e una rap­p­re­sen­tan­za delle tre dio­ce­si e, accom­pa­g­na­to da barche pri­vate e dei club sportivi nau­ti­ci, pun­terà su San Vig­ilio e ritorno per il rito del­la benedi­zione e delle rogazioni. Il logo del­la gior­na­ta sarà rap­p­re­sen­ta­to dall’onda con un uomo in surf e la scrit­ta: «Sul­la rot­ta… del Van­ge­lo»; il seg­no ricor­do da un vade­me­cum con notizie stori­co-logis­tiche e le preghiere per la cel­e­brazione e da un berret­to o foulard con il logo. Saran­no anche a dis­po­sizione alcu­ni stori­ci del­la dio­ce­si di Tren­to per illus­trare, sia in sede civile che reli­giosa, la vita e l’opera di San Vig­ilio nelle tre dio­ce­si. La seg­rete­ria orga­niz­za­ti­va del comi­ta­to di lavoro per l’incontro sul Gar­da dei tre vescovi risul­ta com­pos­ta da: don Giuseppe Grossel­li, don Fer­di­nan­do Murari e dal pres­i­dente dell’Azienda pro­mozione tur­is­ti­ca Enio Meneghel­li per Tren­to; don Gior­gio Benedet­ti, don Nico­la Azza­li ed Enri­co Meren­da per Verona; don Vale­rio Sco­lari e don Vale­rio Moschen per Brescia.

Parole chiave: